16 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Acel Energie, via alle nuove offerte: ambiente e digitale si legano al risparmio

Acel Energie, via alle nuove offerte: ambiente e digitale si legano al risparmio

11 Giugno 2020

Nelle intenzioni non è solo una scelta commerciale, ma un vero e proprio passaggio culturale. Acel Energie, fornitore di gas naturale ed energia elettrica, che comprende anche i brand Enerxenia e Aevv Energie, a poco più di un mese dall’inizio della fase 2 post-Covid, punta decisamente su digitalizzazione e ambiente. Con la promessa da parte della società del gruppo Acsm Agam, multiutility dell’energia, a maggioranza pubblica, quotata alla Borsa di Milano, che tutto questo, sin da subito, generi un risparmio in bolletta per il cliente.

Tre nuove tipologie di offerte (MIAWeb, MIA Sicura, MIA Dinamica) che prevedono, con la sottoscrizione di un pacchetto Green, una scontistica sulla fornitura di circa il 3% per la luce e del 7% per il gas.

Normalmente le scelte in linea con il rispetto dell’ambiente costano, basti pensare alle auto elettrice o ai prodotti bio” spiega Giovanni Perrone (foto in alto), Amministratore delegato di Acel Energie in una conferenza stampa in collegamento video-telefonico, una prima volta per la società che ha 50mila clienti a Monza, attraverso Enerxenia, ma è radicata anche nelle province settentrionali della Lombardia e in alcune zone del Veneto e del Friuli.

Con la crisi economica derivante dal Covid-19 e la conseguente necessità di tagliare i costi, si rischia di mettere in secondo piano il tema ambientale – continua – noi, invece, vogliamo rompere questo paradigma per affermare il concetto che se qualcosa fa bene all’ambiente, deve anche costare meno”.

Che questo sia possibile, però, non è frutto di un miracolo o di una decisione avventata. “Se l’uomo a volte dimostra di essere il peggior nemico della natura, la digitalizzazione è il miglior alleato dell’ambiente – sostiene Perrone – lo abbiamo visto anche in questi mesi di lockdown, quando noi di Acel Energie, grazie ai computer e ad una buona connessione, siamo riusciti ad essere sempre operativi al 100% e abbiamo ottenuto, non facendo spostare i nostri dipendenti da casa, una riduzione delle emissioni nocive nell’atmosfera”.

IL PACCHETTO GREEN

Il basso impatto ambientale, la digitalizzazione e lo sconto sul prezzo della fornitura vanno di pari passo per tutte le offerte. Che, non a caso, sono sottoscrivibili anche online e, nel caso di MIAWeb solo attraverso i siti di Acel Energie, Aevv Energie, Enerxenia. Che sono stati recentemente rinnovati (qui l’approfondimento) nell’ottica di mettere la digitalizzazione al servizio del cliente, con una comune grafica di base, una maggiore interattività e facilità d’uso, la funzione “Call me Back” e la chat per per farsi richiamare o dialogare direttamente con gli operatori.

Si annullano gli sprechi di carta per la bolletta e il bollettino di pagamento attraverso la domiciliazione bancaria – afferma l’amministratore delegato di Acel Energie – basti pensare che per un foglio di carta si consumano 13 litri d’acqua”. Tutto questo, però, non toglie l’importanza dello sportello fisico, che continuerà ad avere un valore, anche simbolico, di scambio con il cliente e di presidio dei territori (leggi l’articolo).

I vantaggi per i clienti che scelgono il pacchetto Green vanno al di là del discorso tariffario. “Abbiamo voluto differenziarci dai nostri competitor per premiare i consumatori e i clienti che ci seguono in questo percorso di sostenibilità – afferma il responsabile marketing di Acel Energie, Martin Ignacio Isolabella – ecco perché, per la fornitura luce, l’energia elettrica è 100% da fonti rinnovabili”.

STRATEGIE

Nonostante un calo dei consumi, tra domestici e industriali, di circa il 20% durante il lockdown, la società di vendita di gas naturale ed energia elettrica, che ha sede a Lecco, ha intenzione di rendere i temi ambientali una scelta cardine.

La policy green si afferma in tutti i settori dell’azienda, della sua modalità di rapporto con la clientela, della sua proposta commerciale – sottolinea il presidente di Acel Energie, Giovanni Priore – vogliamo potenziare la produzione di energia elettrica soprattutto a livello privato attraverso la micro-generazione. Da qui a dieci anni ci aspettiamo di diventare più consulenti che fornitori”.

La svolta digitale e green non dovrebbe provocare, nonostante il forte processo di aggregazione nel settore delle multiutility, cambiamenti sostanziali nei brand di Acel Energie, Aevv Energie ed Enerxenia. “I marchi hanno un loro valore economico oltre che commerciale, quindi non prevedo un’unificazione da questo punto di vista” assicura Priore.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi