Economia

Fase Due, il 18 maggio riapre il punto vendita di Enerxenia a Monza

Tra le azioni in atto per la tutela della sicurezza sanitaria anche delle barriere in plexiglass sulle scrivanie dei dipendenti.

enerxenia monza

La Fase Due entra nel vivo anche per quanto riguarda la riapertura dei negozi. Lunedì 18 maggio riapriranno le porte anche del negozio di Monza di Enerxenia.

L’azienda ha fatto sapere di aver programmato tutti gli accorgimenti necessari per tutelare la salute dei dipendenti e dei clienti e in alcuni casi anche ulteriori rispetto a quelle previste per legge. In particolare sarà misurata la temperatura all’ingresso; ci sarà l’obbligo per operatori e clienti di indossare mascherine certificate; sono stati montati schermi protettivi in plexiglass installati sulle scrivanie; saranno a disposizione flaconi con gel sanificante e gli accessi saranno contingentati per evitare sovraffollamento e prossimità durante l’attesa.

“I nostri clienti possono stare tranquilli. Abbiamo messo in campo una tale serie di misure da minimizzare il rischio di contagio e garantire la sicurezza dei clienti e dei colleghi allo sportello – ha spiegato l’amministratore delegato di Acel Energie, Giovanni Perrone -. Sono certo che ci sarà collaborazione, da parte di tutti, per esempio nel disporre le file in modo ordinato e distanziato: insieme, possiamo fare un altro passo in avanti verso una nuova normalità. Senza dimenticare che la ripresa sarà e deve essere graduale, anche per prendere confidenza con comportamenti quotidiani che, ancora a lungo, dovranno essere differenti rispetto a quelli cui eravamo abituati prima dell’epidemia”.

Lo sportello di Monza sarà attivo con i consueti orari (il primo giorno dalle 9,30): da lunedì a giovedì con orario continuato 8.30 – 16 venerdì con orario 8.30 – 15.30.

“La società – si legge in una nota stampa- ricorda che sono in ogni caso attivi i canali e strumenti di dialogo con la clientela: sia quelli digitali (sito internet, social, app), sia il numero verde  800 742 999, che può fornire informazioni sulla fornitura, sulle bollette o sulle modalità di pagamento”.

Immagine di repertorio.