Quantcast
Parco di Monza, nuova aggressione agli animali. Un lettore: ”Ora vietare l’accesso ai cani” - MBNews

Lettera al direttore

Monza

Parco di Monza, nuova aggressione agli animali. Un lettore: ”Ora vietare l’accesso ai cani”

Un tranquillo pomeriggio nel polmone verde della Brianza che poteva concludersi tristemente per una anatra muta.

Monza oca
Foto d'Archivio

Ancora una aggressione agli animali del Parco di Monza. Questa volta è accaduto lo scorso venerdì nei pressi del laghetto. Un tranquillo pomeriggio nel polmone verde della Brianza che poteva concludersi tristemente per una anatra muta.

A raccontare quanto accaduto Davide che, ancora scosso, ha spiegato a MBNews: “Venerdì pomeriggio, nei giardini della Villa, io  e altre dieci persone abbiamo assistito a una scena molto spiacevole. Eravamo un gruppetto che serenamente sostavamo lungo il laghetto quando, all’improvviso, un cane nero di grossa taglia è apparso gettandosi su oche, anatre e germani”.

UN CANE DI GROSSA TAGLIA SENZA GUINZAGLIO

Il cane non aveva il guinzaglio e, al momento dell’aggressione alla fauna del parco, non era scortato dai suoi padroni. “Dopo un fuggi fuggi generale – prosegue Davide – il cane si è fermato da una anatra muta che non era in grado di volare e ha tentato di attaccarla. Per fortuna il povero animale si è difeso dando delle vigorose beccate. Il cane ha continuato a inseguire gli animali. Neppure quando alcuni di essi si sono rifugiati nell’acqua hanno avuto tregua. Il cane si è tuffato nel laghetto per prenderli“.

Una scena andata avanti per qualche minuto, 6 per la precisione, quando ecco apparire i padroni. Tre ragazzi che si sono poi scusati per quanto accaduto.

“Alla fine tutto è andato bene però è stata davvero una scena non bella e pericolosa per gli animali indifesi che vivono nei giardini. Il problema si ripete spesso e le scene peggiori si vedono spesso di sabato e domenica, quando ci sono più persone e di conseguenza cala il controllo” prosegue il nostro testimone.

SE NON SI RISPETTANO LE REGOLE VIETARE L’ACCESSO AI CANI

“Siamo andati nella sede delle Gev ma non c’erano, abbiamo persino chiamato al 112 ma tutto era troppo macchinoso. Se ci sono delle regole vanno rispettate e nel fine settimana questo non sempre accade. O si fanno controlli più serrati o si dovrebbe impedire nei giardini l’accesso ai cani” ha concluso Davide.

Più informazioni
commenta