Politica

La metrotranvia per Vimercate parte dal Pirellone: confermati i 900mila per lo studio preliminare

Approvata dal Consiglio regionale l'anticipazione al 2021 dei fondi per valutare il nuovo collegamento metropolitano tra Cologno Nord e piazza Marconi

Vimercate-Metropolitana-verde

Può iniziare a muoversi nel 2021 la metrotranvia per prolungare la linea M2 fino a Vimercate e il “biglietto” è pagato dalla Regione. E’ stato confermato giovedì 17 dicembre dal Consiglio regionale lombardo, impegnato in questi giorni nell’approvazione del nuovo bilancio di previsione, lo stanziamento di 900 mila euro per realizzare lo studio di fattibilità tecnica ed economica del futuro collegamento metropolitano previsto tra il capolinea della M2 di Cologno Nord e l’autostazione di piazza Marconi in centro a Vimercate.

Si tratta di un’anticipazione al 2021 di un finanziamento precede mentente previsto per il 2022 che permetterà di avviare le valutazioni tra costi e benefici di una nuova linea su ferro ad alte prestazioni alternativa e più economica rispetto al prolungamento della metropolitana vera e propria, un progetto bocciato nel 2010 dalla Corte dei Conti come troppo costoso. Tra le diverse ipotesi valutate negli ultimi anni dal Comune di Milano, come capofila dell’opera, assieme ai municipi di Vimercate, Agrate, Concorezzo, Brugherio e Carugate, la soluzione che ha finora dato il compromesso migliore tra efficienza del servizio e spese è quello di una moderna metrotranvia.

L’ipotesi che quindi sarà sottoposta l’anno prossimo alla valutazione dei tecnici è di una linea tranviaria di ultima generazione di 12,5 chilometri tra Cologno Nord e Vimercate Autostazione che preveda 11 fermate complessive distribuite tra i Comuni attraversati di Brugherio, Carugate, Agrate Brianza, Concorezzo e quindi Vimercate. E’ previsto che possa avere un’alta capacità con convogli lunghi fino a 40 metri ed elevate prestazionali in grado di garantire frequenze di punta tra i 3 e i 6 minuti, una velocità commerciale media competitiva e capacità di sistema tra i 3.000 e i 6.000 passeggeri all’ora.

La conferma del finanziamento regionale per anticipare lo studio di fattibilità al 2021 è arrivata con l’approvazione di ordine del giorno presentato dai consiglieri regionali della Lega Alessandro Corbetta e Andrea Monti. “L’anticipo dei fondo già messo in bilancio dalla giunta e indirizzato in modo specifico dall’ordine del giorno approvato  – continua Corbetta – permette di velocizzare l’iter per capire la fattibilità di un’opera rilevante per il trasporto pubblico del territorio. E’ stata quindi accolta la volontà dei sindaci che da sempre chiedono un potenziamento dei collegamenti per i pendolari. Bisogna infatti considerare che si tratta di un asse viabilistico fra i più trafficati dell’area metropolitana e brianzola”.

I leghisti hanno quindi replicato alle polemiche emerse durante l’anno sul sostegno della Regione al collegamento metropolitano fino a Vimercate: “Spero che l’approvazione di questo ordine del giorno e il definitivo stanziamento in bilancio ponga fine una volta per tutte alle polemiche, strumentali e non, da parte di sinistra e grillini sulla volontà di realizzare la metrotranvia da Cologno Nord a Vimercate da parte della Regione Lombardia”.