16 Settembre 2019 Segnala una notizia
Picchiarono un uomo sul treno per un rimprovero, condannati

Picchiarono un uomo sul treno per un rimprovero, condannati

5 Marzo 2019

Hanno aggredito a calci, colpito al volto a pugni e insultato un uomo, solo perché ha chiesto loro di non restare sdraiati sui sedili del treno, lo scorso 1 dicembre su un treno regionale Lecco-Milano Porta Garibaldi. A strapparlo dalle grinfie dei suoi aggressori, è stato un poliziotto fuori servizio.

Tre dei cinque giovani responsabili del pestaggio sono stati condannati dal Tribunale di Monza a 1 anno e 4 mesi di reclusione, secondo rito abbreviato. Due dei tre, un 18 enne di Torino e un 23 enne di Lesmo (entrambi con precedenti) sono stati accusati di lesioni personali volontarie aggravate, ed essendo tossicodipenti entrambi hanno chiesto di poter entrare in comunità e lasciare il carcere. Il terzo condannato, brugherese di 25 anni, è tornato a piede libero con sospensione condizionale della pena.

IL FATTO

“Non è educato stare sdraiati sui sedili, non vedete che ci sono decine di persone in piedi?”. Avrebbe detto ai tre ragazzi il 55 enne, quel venerdì mattina mentre era in treno con sua moglie diretto a Milano. Nemmeno il tempo di pronunciare il rimprovero, e il 55 enne, stando alla ricostruzione della Polizia, se li era ritrovati addosso. Gli altri due giovani presenti, una ragazza e un ragazzo di 21 anni, avrebbero incitato i condannati e insultato l’aggredito.

Il parapiglia generato dall’aggressione aveva scatenato il panico tra i passeggeri, i quali avevano iniziato a uscire dalla carrozza, spingendosi uno con l’altro, rischiando di restare intrappolati. Un agente di Polizia fuori servizio, udendo le grida, aveva camminato facendosi largo tra la folla spaventata, fino a raggiungere l’uomo preda della banda, piegato in due e con il volto sanguinante e sua moglie, paralizzata dalla shock contro una parete interna della carrozza. Uno dei ventenni gli stava ancora addosso, insultandolo, come riferito dal poliziotto. Frapponendosi tra quest’ultimo e la vittima dell’aggressione, l’agente era riuscito a bloccare uno degli aggressori e ad avvisare la centrale perché mandasse rinforzi.

Quando il treno si era fermato in stazione a Monza, ad attendere la banda di giovani violenti c’erano gli agenti della Polfer.  Trasportato in ospedale, l’uomo era stato medicato e sottoposto ad accertamenti per una frattura allo zigomo e una all’orbita oculare sinistra.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

Trasfusione di sangue sbagliata: 84enne muore all’ospedale di Vimercate

Sono in corso in queste ore gli accertamenti di Regione Lombardia. Al vaglio un possibile errore umano

Resta incastrata con l’auto tra le sbarre del passaggio a livello: denunciata

Conseguenze sul traffico ferroviario: la circolazione ha subito ritardi, il treno bloccato è ripartito solo 45 minuti dopo

Da Varedo al festival di Venezia: Patty Acconciature cura la testa dei Vip

Patrizia Loi, titolare di Patty Acconciature spiega l'importanza della cura del cuoio capelluto

Tariffazione integrata, Regione Lombardia: “chi usa solo il treno non subirà aumenti”

Trenord presenterà a breve i meccanismi di rimborso per scongiurare l'aumento degli abbonamenti per i viaggiatori 'monomodali'.

Monza, San Rocco: ferito alla testa e al corpo, portato d’urgenza al Niguarda

Trasportato d'urgenza al Niguarda, il 27enne, noto alla forze dell''ordine per reati legati al mondo della droga,  al momento non è in pericolo di vita.