18 Giugno 2021 Segnala una notizia
Tiro con l'arco, un altro oro mondiale per la medese Tanya Giaccheri

Tiro con l’arco, un altro oro mondiale per la medese Tanya Giaccheri

20 Febbraio 2018

Da Meda al mondo, ancora una volta. Domenica 18 febbraio a Yankton, negli Usa, Tanya Giaccheri, insieme alle compagne Tatiana Andreoli e Aiko Rolando, ha vinto di nuovo il titolo mondiale indoor per la squadra junior femminile di tiro con l’arco.

Dopo la vittoria agli europei in Slovenia nel 2015 e a quelli dello scorso anno in Francia, e dopo l’oro ai mondiali di Ankara del 2016, questa è la quarta volta che la ventenne medese riesce ad aggiudicarsi un oro indossando la maglia azzurra.

«Sono molto felice – ha raccontato -, questo è il quarto titolo che vince l’Italia con me in squadra. E sono molto contenta per come sta andando il mio percorso: con l’aiuto di papà sto crescendo molto e sono soddisfatta del lavoro che stiamo facendo».

È stato proprio il padre, Graziano Giaccheri, anch’egli atleta e vincitore dei campionati italiani 2012 di tiro con l’arco indoor e outdoor, ad avvicinare la figlia a questa disciplina e a seguirla per i primi anni come allenatore tecnico. «Questa è una di quelle splendide storie di sport che i media normalmente ignorano – commenta oggi orgoglioso, a proposito della vittoria che, afferma “riconferma la squadra italiana come la squadra junior femminile più forte in Europa e nel mondo nell’indoor” -. Iniziata a Koper nel 2015 con la conquista del titolo europeo, proseguita ad Ankara con la conquista del titolo mondiale, grazie alla squadra composta da Tanya Giaccheri, Tatiana Andreoli e Loredana Spera, e continuata l’anno scorso a Vittel, con Vanessa Landi al posto di Loredana Spera. Ed ora, finalmente, nella terra degli indiani Sioux le ragazze hanno conquistano la finale con le russe, come già successo a Koper e Vittel, dopo una semifinale con il coriaceo Messico».

Un match combattutissimo ed estenuante, anche dal punto di vista psicologico: lo si vede negli abbracci e nella commozione finale, quando la tensione finalmente si scioglie. Graziano Giaccheri d’altra parte lo aveva già raccontato a MB News: «Il tiro con l’arco è uno sport mentale, non bisogna farsi traviare e definire dal numero del risultato ottenuto – aveva detto -. Per questo lavoriamo con i nostri ragazzi anche da un punto di vista psicologico: loro valgono comunque, indipendentemente dall’esito di una gara».

Di certo quella di domenica è stata una competizione serrata, sempre un testa a testa con le russe, fino alla vittoria finale: ma le italiane si sono mostrate concentrate e determinate, delle vere campionesse del mondo. E Tanya Giaccheri non si ferma: poche ore dopo la vittoria guarda già al suo prossimo obiettivo, i campionati italiani di Rimini del 24 e 25 febbraio.

Foto di Tanya Giaccheri

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Giulia Santambrogio
Inseguo le storie sin da quando ero bambina: per farmele raccontare, per leggerle, e, ovviamente, per scriverle. Su MBNews, però, mi occupo di fatti.


Articoli più letti di oggi