Calcio

Monza-Torino sta per cominciare, tifosi in attesa tra scaramanzia e speranze

Manca poco all'esordio dei biancorossi in serie A. Noi abbiamo raccolto parole e impressioni di chi sta entrando allo stadio, che comincia a riempirsi.

monza-torino-tifosi

Monza. Chissà se dopo una corsa durata 110 anni, vissuta per più o meno tempo a seconda dei singoli casi, si rischia di arrivare al traguardo talmente pieni di emozioni e sensazioni, anche contrastanti, da non riuscire quasi ad esprimersi. Osservando i tifosi in attesa di Monza-Torino, che stanno trascorrendo l’attesa del fischio d’inizio, in programma alle 20.45 di oggi, 13 agosto, davanti all’U-Power Stadium si ha un po’ questa impressione.

C’è chi è arrivato tre ore prima che la partita cominci. Quasi a voler gustare, nel poco tempo ormai rimasto prima del tanto atteso esordio del Monza in serie A, tutta l’atmosfera di un evento che resterà comunque nella storia della società biancorossa. E, perché no, dell’intero capoluogo della Brianza. Ci sono alcuni che si aggirano quasi frastornati da quanto gli succede intorno, tra collegamenti in diretta delle televisioni nazionali e l’arrivo, piuttosto ordinato, dei tifosi.

C’è chi beve con trepidazione una birra rinfrescante, ma anche quelli che non riescono quasi a ridere, tanta è la tensione del momento sognato ripetutamente e svanito, tra delusioni e recriminazioni, più volte negli ultimi 45 anni. L’accoglienza degli ultras della curva Davide Pieri al passaggio del pullman della squadra di Stroppa è un grido più caloroso del solito. Nella voce, che sgorga fuori diretta come una strada senza curve, risuonano anche i suoni di qualcosa trattenuto da tanto, troppo, tempo.

monza-torino-tifosi

L’ATTESA

Al ballo da debuttante del Monza, che è la 69esima squadra ad esordire in serie A, non è voluto mancare davvero nessuno. Famiglie, coppie di fidanzati, gli ultras più accaniti, nonni con i nipoti. E, nemmeno, i tifosi del Torino che sono arrivati in Brianza in 1500.

Tra chi è pronto a sedersi nella tribuna est, finalmente riaperta dopo i lavori lampo realizzati in soli 50 giorni dalla società biancorossa, c’è anche Matteo. Che, sciarpa al collo e figlia di 3 anni in braccio, ha sulla faccia il sorriso di chi sente di avercela fatta dopo tanta fatica. “Vengo allo stadio con mio nonno da quando avevo 8 anni – ci racconta – non potevo mancare oggi e portare anche la mia bambina significa renderla partecipe della storia di questa città”.

monza-torino-tifosi

Per lui che ha l’abbonamento, la partita contro il Torino sarà la prima di una lunga serie di match di serie A da seguire all’U-Power Stadium. Nemmeno l’inizio così anticipato del campionato, che vive la sua prima giornata alle soglie di Ferragosto, ha impedito di esserci. “Io lavoro alla centrale VAR che si trova a Lissone, quindi, pur volendo, ho dovuto organizzare le mie ferie in vista della stagione calcistica” spiega Matteo, con una smorfia di gioia sul viso.

GLI ULTRAS

Per chi fa del Monza una delle passioni principali della sua vita, la partita contro il Torino è qualcosa di più di un evento. Nel bar di fronte allo stadio, dove gli ultras della curva Davide Pieri hanno preparato gli striscioni e smorzano la tensione tra una chiacchiera e una birra, pochi vogliono parlare ed essere ripresi.

“Sono scaramantico – ammette Giulio, dall’apparente età di 50 anni – comunque ho fiducia nella squadra che la società ha costruito, ma sinceramente, anche se non durasse e questo campionato di serie A andasse male, io sarei contento lo stesso”. Sono molto più ottimisti Michele e Giorgio, 30 anni in due e i brufoli dell’adolescenza ancora sul viso, che vivono la loro attesa seduti sul marciapiede.

monza-torino-tifosi

“Il Monza ha acquistato giocatori forti – sostiene Michele, che non ha l’abbonamento, ma ha intenzione di seguire i biancorossi più volte possibile – secondo me, con un po’ di fortuna, si può davvero pensare all’Europa anche quest’anno“.

Sprizza gioia da tutti i porti Christian Di Lillo, presidente del Monza Relax Club, che attende gli altri amici al di fuori dell’U-Power Stadium. Tutti insieme poi andranno in tribuna ovest e in tribuna est, dove da anni seguono e tifano la i biancorossi. Per loro questo esordio in serie A, che nonostante i precedenti negativi del Monza contro il Torino, con una sola vittoria su 20 partite per la società di via dei Ragazzi del ’99.

 

leggi anche
monza-torino
Calcio
Serie A, esordio amaro per il Monza: il Torino passa 2-1 all’U-Power Stadium!
commenta