Atletica leggera

ASD Free Moving, tante medaglie e ottime prestazioni ai Campionati italiani Assoluti di Padova

In seguito alla grande prestazione all'EPYG 2022 in Finlandia, gli atleti dell'ASD Free Moving si sono ripetuti ottenendo numerose medaglie anche ai Campionati Assoluti italiani a Padova.

asd-free-moving-padova

Padova. Dopo le grandi prestazioni in terra finlandese, sono arrivati anche ottimi risultati da Padova, dove lo scorso fine settimana si sono svolti i Campionati italiani Assoluti di atletica leggera a cui hanno partecipato sei atleti dalla ASD Free Moving accompagnati dal tecnico Giulia Gargantini e da quattro atleti guida. Questi risultati “sono stati la ciliegina sulla torta, di un anno ricco di ottime ragioni per festeggiare”, commenta Giulia Gargantini, allenatrice degli atleti, sottolineando la soddisfazione. “Finalmente abbiamo avuto un anno senza le interruzioni dovute alla pandemia e questo ha permesso agli atleti, sia i più esperti che i nuovi arrivati, e alle loro guide, di crescere reciprocamente, guadagnando consapevolezza e fiducia circa le proprie possibilità e il margine di miglioramento”.

Crescita sportiva e crescita personale sono i due aspetti che la coach monzese tiene a evidenziare per questo lavoro di squadra. “Sono stati due giorni molto gratificanti nella cornice di campionati molto ben organizzati in cui quasi tutti gli atleti hanno fatto il personale (corso il proprio migliore tempo o saltato la loro migliore misura) o si sono avvicinati ad esso. Ho particolarmente apprezzato il volere mettersi alla prova su più fronti, con impegno e curiosità. Ad una sola settimana dall’esperienza degli europei in Finlandia per in nostri under 20, penso che questo sia solo il punto di partenza per la prossima stagione. Un grazie sentito alle guide e ai volontari sempre a completa disposizione degli atleti che condividono le gioie e i dolori dell’agonismo e senza i quali tutto questo non sarebbe possibile”.

asd-free-moving-padova2

Degni di nota tutti i risultati. Diego Levato, già medaglia di bronzo ai recenti Europei di Pahjulati (Finlandia), ha superato il proprio record personale nella mattinata di sabato con una prestazione sui 100 categoria T13 che lo ha portato sul gradino più alto del podio.

Nella categoria T12 è di Paolo Perna insieme alla guida Samuele Beltrametti l’ottimo tempo che gli mette al collo la medaglia di bronzo.

Nella categoria T11 si è tenuto un derby ‘in famiglia’ tra Gabriele Pirola (guidato da Mauro Ranucci) e Luca Aronica (guidato da Giada Locatelli) in cui entrambi salgono sul podio: Pirola con la medaglia d’argento e Aronica con il bronzo.

Anche la sezione femminile registra risultati ottimi: da Eva Aspes nella categoria L2 che riporta un super personal best dimostrando di essere in un ottimo stato di forma a Giorgia Fascetta, campionessa europea, che per la categoria T12 mette al collo la medaglia d’argento confermando le sue prestazioni stagionali.

La sessione pomeridiana del primo giorno di gare ancora un personal best con un secondo posto nel salto in lungo per Paolo Perna che aggiunge diversi centimetri al suo ultimo miglior salto grazie ad una perfetta sincronia con l’assistente in pedana Andrea Mocchi.

A conclusione di questa prima giornata di gare, sono tre gli atleti Free Moving impegnati nei 400 metri che toccano nuovamente i metalli preziosi delle medaglie: oro per Diego Levato e Giorgia Fascetta, argento invece per Luca Aronica che straccia il suo precedente miglior tempo abbassandolo di più di un secondo.

Questa trasferta padovana ricca di successi si conclude Domenica con i 200 metri e altre vittorie: ancora oro per Diego e Giorgia, entrambi con strepitosi personal best!

Si ripete anche il ‘derby familiare’ tra Gabriele e Luca, con il primo che vince l’oro e il secondo che ottiene l’argento.

Il fine settimana sportivo si chiude con il ‘tuttofare’ Paolo, che non mostra stanchezza nei due giri di pista degli 800 metri, regalandosi anche un gran personal best e salendo così sul gradino più alto del podio con l’oro al collo.

Con 15 medaglie al collo, la squadra Free Moving torna a Monza soddisfatta e proiettata verso la prossima stagione con grande motivazione.

commenta