21 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Quanto costa rifare un bagno?

Quanto costa rifare un bagno?

7 Dicembre 2020

Tra tutte le stanze di casa, il bagno è probabilmente quella che viene ristrutturata più spesso, ma rispondere a domande come “quanto costa rifare un bagno?” non è mai scontato. Le variabili sono numerose, così come le soluzioni tra cui scegliere. L’importante è evitare offerte che promettono lavori completi a prezzi fissi e valutare con l’aiuto di un esperto un intervento mirato e su misura in ogni dettaglio, così da fissare le priorità in base alle reali esigenze e quotare i costi in modo preciso e trasparente già in fase di progettazione.

L’importanza di un progetto dettagliato

Spesso, a rendere necessaria la ristrutturazione del bagno è l’usura di sanitari e impianti o, per esempio, la necessità di dotarsi di un secondo lavello per far fronte ai bisogni di una famiglia in procinto di allargarsi. Qualunque sia l’obiettivo che ispira la ristrutturazione, un bagno deve rispondere in modo funzionale alle esigenze di chi lo vive.

Anche perché il bagno, oltre a essere uno degli ambienti più sfruttati e vissuti, risulta anche tra i più complessi da ristrutturare. Tra impianti elettrici, tubature, sanitari, termoarredi e rubinetteria, gli aspetti da prendere in considerazione sono tutti ugualmente importanti. Se c’è una stanza che necessita particolare attenzione e cura del dettaglio, questa è proprio il bagno.

I costi di ristrutturazione del bagno

Diversamente da quanto si potrebbe immaginare, quando si parla di ristrutturazione del bagno occorre innanzitutto chiarire come le dimensioni della stanza incidano soltanto per una piccola parte nel computo totale dei lavori. I costi maggiori dipenderanno soprattutto da impianti, arredamento a materiali scelti.

Se c’è una voce che offre pochi margini in tema di valutazione economica, sono proprio gli impianti. Garantirsi un lavoro a regola d’arte è fondamentale e obbligatorio. C’è poco da fare, se in un bagno c’è da spendere qualcosa in più, è da fare proprio sugli impianti. Solo così, infatti, si evitano sorprese e guasti inattesi.

Sugli arredi, invece, ci sono maggiori possibilità di scelta e di spesa. Le opportunità offerte dal mercato – tra soluzioni chic e di design e altre più comuni – sono davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche. Per scegliere occorre valutare soprattutto le funzionalità desiderate e il gusto personale.

Professionisti affidabili e preventivi trasparenti

Affidandosi a realtà poco professionali, il rischio è di avere un preventivo a prezzi apparentemente vantaggiosi ma incompleto e poco trasparente. E il risparmio si azzera a causa di spese impreviste in corso d’opera o aggiustamenti successivi. Meglio dunque richiedere dunque un preventivo all inclusive e dettagliato affidandosi a realtà solide e consolidate come i centri Io Ristrutturo e Arredo, il network di ristrutturazione e arredamento composto da 90 punti vendita presenti in tutta Italia.

Solo con la consulenza di professionisti competenti, esperti e affidabili sarà possibile realizzare un progetto di ristrutturazione del bagno su misura e completo di ogni aspetto (dalle pratiche burocratiche agli impianti, dagli arredi ai sanitari), con la certezza di avere un risultato finale pari alle aspettative nel rispetto del budget preventivato.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi