06 Maggio 2021 Segnala una notizia

Bitcoin per il mondo digitale

6 Luglio 2020

Molte librerie consentono lo sviluppo e l’interazione con la rete Bitcoin. Utilizzati principalmente per configurare portafogli o gestori di transazioni, consentono di creare applicazioni Bitcoin su altre piattaforme. Ad esempio, troverai una libreria JavaScript o NodeJS per applicazioni web. Ma anche linguaggi più adatti per software di programmazione come Rust o Python.

Strumenti e risorse per iniziare

Vuoi ora intraprendere l’avventura dello sviluppo di Bitcoin? È un ottimo modo per scoprire il funzionamento tecnico di quest’ultimo. Le risorse su questo argomento rimangono sorprendentemente scarse, ma sono molto interessanti.

Fai attenzione, tuttavia, devi prima sapere come programmare per essere a tuo agio nella lettura di questo libro e nella creazione di lavori pratici. L’autore consiglia di imparare il linguaggio di programmazione di Python 3. Non c’è bisogno di essere un esperto o di padroneggiare librerie avanzate, ma la conoscenza dei concetti di base ti farà sentire più a tuo agio.

Comunità Bitcoin

Se i bitcoiner possono essere aggressivi sui social media quando si tratta di discutere dell’ultimo altcoin. Oltre alle risorse sopra elencate, non esitare a contattare gli autori in caso di domande. Puoi anche andare in diversi repository GitHub nella community e chiedere consigli attraverso le uscite. Infine, esistono altri canali di discussione, come il Reddit dedicato alla programmazione Bitcoin

Blockchain è una tecnologia alla moda in questo momento. È stato progettato per transazioni sicure, ma in realtà ha qualcosa per soddisfare tutti i settori. Ci vorrà del tempo prima che questa tecnologia possa prendere piede nella nostra vita quotidiana. Esistono ancora molti casi di progetti in cui i database tradizionali, come MySQL, funzionano meglio di BlockChain. L TrustPedia offre tutti i tipi di servizi di vendita e acquisto di bitcoin.

Di che cosa parliamo?

Blockchain è un tipo di valuta bitcoin la cui domanda è in crescita in questa era attuale. D’altra parte, troviamo il termine “blockchain” in uno dei commenti aggiunti all’interno del codice.

A causa della sua origine nebulosa, non esiste una definizione precisa di cosa sia una blockchain. Sebbene quasi nessuno contesti che Bitcoin usi BlockChain, le opinioni su altri usi di questa tecnologia sono diverse. Alcuni sostengono addirittura che l’unico uso appropriato di questo termine sia quello relativo al protocollo Bitcoin.

In generale, quando parliamo di BlockChain, pensiamo a un database distribuito comprendente blocchi di dati. Oltre ai dati memorizzati lì dagli utenti, ciascuno di questi blocchi contiene un timestamp e un collegamento crittografico a un blocco precedente. Il database BlockChain è leggibile per molte persone, forse anche per tutti i suoi utenti. Non dimenticheremo di menzionare la sua architettura peer-to-peer. Questa caratteristica la differenzia dalla logica client – server che è oggi la più utilizzata su Internet. In pratica, ciò significa che gli utenti possono effettuare transazioni senza dover passare attraverso una terza parte.

Questa è la tecnologia su cui si basa la valuta Bitcoin. Se vuoi creare un’applicazione con un pseudonimo sistema di pagamento elettronico, avrai bisogno di BlockChain, ma questa tecnologia si presta a molti altri usi.

Bitcoin è la tecnologia più richiesta in questi giorni. Il modo migliore per fare soldi è il modo più semplice. In questo mondo digitale è il modo ideale per fare soldi in cui le possibilità di avere successo sono massime.

Il fatto che BlockChain sia un database distribuito lo rende particolarmente utile sotto alcuni aspetti. Le applicazioni distribuite vengono eseguite su computer collegati in rete. Coordinano le loro azioni trasmettendo messaggi tra le diverse istanze dell’applicazione o attraverso la memoria condivisa. Ciò consente loro di avere un livello di disponibilità superiore rispetto alle applicazioni “classiche”. Inoltre, riescono meglio in caso di guasti che isolano parte della rete dalle altre parti.

L’uso del software di test e debug su un singolo computer è già abbastanza impegnativo. L’uso di software che devono interagire con altri software sulla rete contemporaneamente è ancora più difficile. Il funzionamento instabile dei computer è all’origine del termine “heisenbug”. Quest’ultimo è definito come un bug che cambia il suo comportamento quando si tenta di testarlo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi