09 Maggio 2021 Segnala una notizia
Sanificare correttamente in era Covid-19 ambienti pubblici e privati: facciamo chiarezza

Sanificare correttamente in era Covid-19 ambienti pubblici e privati: facciamo chiarezza

29 Maggio 2020

Un’azienda che opera nella Sanificazione Ambientale deve essere iscritta a un elenco speciale presso la Camera di Commercio.

A partire dalla seconda metà del mese di maggio è cominciata una graduale riapertura delle attività produttive e della vita sociale che si dovrebbe completare nelle prossime settimane per la stragrande maggioranza delle attività; tale riapertura è stata accompagnata da numerosi obblighi volti a minimizzare i rischi di diffusione del contagio; tra queste norme, molte sono dirette a obblighi di Sanificazione di tutti gli ambienti frequentati dal pubblico. Il legislatore ha rilasciato per ogni settore delle stringenti regole su come tenere in sicurezza “virale” le strutture, i dipendenti e i clienti finali.

Daniele Squatriti

“Sono moltissime le attività che stanno richiedendo in questi giorni l’intervento di società specializzate come la mia – ci ricorda Daniele Squatriti, titolare della Ecospi di Milano – e qui mi corre l’obbligo di fare chiarezza: un’azienda che opera nella Sanificazione Ambientale deve essere iscritta a un elenco speciale presso la Camera di Commercio competente che attesta il rispetto dei requisiti stabiliti dalla legge 82/94, attuata con il DM 274/97; questa azienda deve operare disponendo di un Responsabile Tecnico che adegua il tipo di intervento e i prodotti da impiegare alla situazione e deve avere personale formato e aggiornato.”

Gli obblighi

La crescita della domanda per interventi di sanificazione è stata anche influenzata da un altro elemento, ossia la sensibilità dei consumatori finali alla “sicurezza infettiva”; i cittadini sono stati infatti bombardati mediaticamente su quanto sia importante tenersi lontano da fonti potenzialmente infettive e di come sia necessario attenersi a scrupolosi protocolli igienici. Sanificare ambienti pubblici e privati è necessario, ma occorre anche mantenere la distanza sociale e usare correttamente i dispositivi individuali di protezione.

Passare all’azione

“Facciamo chiarezza una volta per tutte – conclude Daniele – sulla differenza che c’è tra pulizia e Sanificazione. Pulire uno spazio non richiede l’intervento di una ditta che abbia specifici requisiti tecnico-professionali, ma se tu devi sanificare un’ambiente devi utilizzare SOLAMENTE aziende specializzate in grado di applicare rigorosamente i protocolli previsti per la tua categoria di attività. Parliamoci chiaro, ci sono disinfestatori improvvisati e poi c’è Ecospi sul campo da oltre 70 anni.”

Bonus Sanificazione

Con il decreto Rilancio il credito d’imposta è salito al 60%, con un limite massimo di 60.000 euro per ciascun beneficiario. Beneficiari del bonus sanificazione saranno i soggetti esercenti arti e professioni, gli enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo del settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi