30 Luglio 2021 Segnala una notizia
Lissone MTB: intervista a Stefani Lanzi, Master 4

Lissone MTB: intervista a Stefani Lanzi, Master 4

1 Aprile 2020

È indubbiamente una figura importante del movimento amatoriale del Lissone Mtb. Lui è Stefano Lanzi, classe 1975, personaggio molto conosciuto nel mondo delle ruote grasse.

Stefano Lanzi, biker di Lanzada (compaesano dei ciclisti pro Andrea e Nicola Bagioli), è manutentore presso una ditta farmaceutica. Ha due figli ed è un grande interprete.
Ho sempre fatto sport. Per problemi fisici dovuti allo Sky Marathon, ho optato per la mountain bike. In inverno ho praticato sci alpino, ma ancora adesso mi cimento in uscite di Sci d’alpinismo, mentre in estate, lo sky running.

Lanzi è entrato nel 2013 in casa del Lissone Mtb
Avevo conosciuto l’attuale presidente del Lissone Mtb, Emilio Negro Cusa con il quale ho instaurato un buonissimo rapporto. Ho capito subito che questa era la mia seconda famiglia. Gruppo sincero, solare, competitivo. Sto molto bene in casa Lissone Mtb

Il capitano Lanzi è anche un atleta vincente.
Ho vinto l’Italiano marathon nel 2015, secondo nel 2016 ed argento all’ Italiano cross country nel 2016. Ho vinto tre volte il circuito Trek, primo per tre anni consecutivi all’Alta Valtellina, vittoria per due volte Elba marathon circuito Uci, successo di categoria alla Sella Ronda Hero 2015. Penso che basti!
Doveva essere per Lanzi, il 2020, un anno molto importante, anche a livello personale.
Avrei voluto dare tutto a livello sportivo. Mi ero preparato bene, ed ero motivatissimo, nel centrare qualche traguardo importante. Sono una persona che ama pensare sempre positiva, e quindi, confido una seconda parte di stagione, per tutti, sperando che si possa correre al prossimo campionato italiano Marathon che si dovrebbe svolgere a settembre

Quali sarebbero stati i tuoi programmi in questo 2020?
Circuito Trek, Elba marathon, campionato italiano cross country e marathon e le gare a carattere nazionale

Come ti trovi con il tuo mezzo meccanico?
Da quando ho iniziato a correre con il Lissone mtb ho avuto il piacere di avere dei mezzi super performanti TREK,, passando dalle prime 29 super flay fino ad arrivare alla novità assoluta di quest’anno: la Trek Supercaliber 9.9con il sistema di ammortizzatori integrato nel telaio che la rende una bici polivalente sia per il cross country che per le lunghe distanze!! A mio modesto parere la bici quando è bloccata, rimane come una front. Addirittura, non si sente alcun beccheggio e con un solo movimento sbloccandolo risulta capace di copiare il terreno anche più sconnesso in maniera perfetta. E’ una bici che ha l’impronta subito da race e rimane ovviamente un mezzo nato per correre. La sua pulizia la rendono anche molto piacevole alla vista che per me è bellissima. complimenti alla Trek che ha creato un giochino per gli amanti della mtb invidiabile da chi è in questo mondo

Chi vuoi ringraziare capitano?
Ringrazio Cicli Conti, Mtb Lissone, tutti i nostri sponsor, e coloro che ci hanno dato la possibilità di correre con questo mezzo, sperando al più presto di ritornare a calcare i campi di gara dopo questo brutto momento per tutto lo sport e l’umanità

Un saluto Stefano?
NEVER GIVE UP!!! Io l’ho tatuato

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi