08 Luglio 2020 Segnala una notizia
Spesa e medicinali a domicilio:  "io resto a casa" è anche un sito adesso

Spesa e medicinali a domicilio: “io resto a casa” è anche un sito adesso

24 Marzo 2020

Se il motto, l’ordine, è #iorestoacasa anche fare la spesa e in particolare per persone con un’età superiore ai 65 anni o in difficoltà diventa un’impresa, anche rischiosa per il rischio contagio. Per fortuna molti commercianti del settore alimentare durante l’emergenza sanitaria del Coronavirus, guidati per esempio a Monza dall’Unione Confcommercio e Unione Commercianti, hanno deciso di aderire alle iniziative di solidarietà per gli over65 soli o privi di una rete familiare in grado di sostenerli.

C’è anche un sito “io resto a casa” che, senza scopo di lucro, che sta mettendo in collegamento e in evidenza domanda e offerta. I commercianti che fanno consegne a domicilio si possono registrare e gli utenti inserendo il loro cap trovano gli esercizi commerciali che nella loro zona fanno consegne a casa.  iorestoacasa.delivery, è quindi un portale internet creato in pochi giorni per segnalare tutte le attività che aderiscono all’iniziativa.

Il sito di “Io resto a casa”

«Abbiamo pensato a questo sito – ci spiega Simone Matrone, uno degli ideatori della piattaforma – per dare una mano concreta in questi giorni difficili. In un weekend abbiamo lavorato al progetto e a partire da questo lunedì siamo online. Per ora si sono registrate alla piattaforma circa 150 attività commerciali che propongono un servizio di spesa a domicilio e oltre 6000 utenti hanno visitato il sito. Siamo all’inizio, per ora abbiamo promosso la piattaforma solo con catene WhatsApp o tramite giornali locali: il nostro obiettivo è, tramite il passaparola, arrivare a coprire il maggior numero di attività possibili e quindi divenire un punto di riferimento per i cittadini che non possono uscire da casa.

«Siamo una star-up di giovani – prosegue Matrone – abbiamo tutti tra i 23 e i 29 anni. Questa iniziativa è il nostro contributo in un momento difficile. E’ un sito senza scopo di lucro e non acquisiremo in nessun modo i dati degli utenti. Chi vorrà utilizzarlo potrà trovare le attività che aderiscono alle spese a domicilio e mettersi in contatto con loro».

I commercianti monzesi vicini ai soggetti più fragili

Sono diverse le attività commerciali monzesi che provvederanno alla consegna a domicilio dei propri prodotti alimentari.   Il servizio, già sperimentano in altri comuni della provincia, avrà la duplice funzione di aiutare i soggetti più fragili nella propria quotidianità e contemporaneamente prevenire la diffusione del virus, soprattutto fra gli over65, i soggetti a più alto rischio di complicazioni.

La lista dei commercianti monzesi che aderiscono all’iniziativa di consegna a domicilio con relativi numeri di telefono è disponibile a seguire.

Attivo anche il servizio di consegna dei medicinali

Nello stesso modo, anche FederFarma e La Croce Rossa Italiana si attiveranno tramite i propri volontari per la consegna dei medicinali. Per richiedere il servizio è necessario chiamare la Croce Rossa al numero 800 065 510 (h24 7 giorni su 7), e FederFarma al numero 800 189 521 (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00).

In queste giornate difficili anche le grandi catene si sono adoperate per venire incontro ai soggetti più fragili o ad alto rischio di contagio: come MBNews abbiamo raccolto alcune iniziative, le trovate qui.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi

Si incatena al comune di Vimercate: “Ho bisogno di aiuto, non so come andare avanti”

Una clamorosa protesta simbolica, di pochi minuti, ma che la donna spera serva a smuovere le coscienze. 

Monza, violenza in stazione: agente aggredito con un masso da 10kg

Venerdì scorso, nel corso delle normali operazioni di controllo da parte della Polizia Locale, un agente è stato aggredito con un masso di circa 10 kg. L’aggressore, scappato, è ora ricercato.

Incendio a Caponago: in fiamme il tetto di un deposito

Incendio a Caponago: in fiamme i pannelli fotovoltaici della ditta Shunt. Fortunatamente non ci sono stati feriti.

Mezzago, Flowserve Valbart in difficoltà: verso il licenziamento di 60 dipendenti

A Mezzago un'altra crisi aziendale nel vimercatese mette a rischio il futuro lavorativo di 60 dipendenti.

Monza e Brianza, al via oggi i test sierologici. Ecco i centri MB attivi

Monza, Desio, Vimercate, Carate Brianza, Seveso, Lecco, Merate e Bellano: sono questi i centri dell'Ats Brianza che da oggi, mercoledì 29 aprile, hanno dato il via all'esecuzione dei test sierologici.