29 Luglio 2021 Segnala una notizia
#Cifidiamodivoi: a Monza, premiati i "custodi" della sicurezza delle donne

#Cifidiamodivoi: a Monza, premiati i “custodi” della sicurezza delle donne

25 Novembre 2019

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, questa mattina, nella prestigiosa cornice dello Sporting Club, a Monza, si è tenuta la cerimonia di premiazione degli operatori del sistema territoriale di sicurezza. Durante l’evento intitolato #Cifidiamodivoi, creato dall’assessorato alle Pari Opportunità in collaborazione con la Prefettura di Monza e Brianza, sono stati consegnati 8 premi a diversi esponenti della Polizia di Stato, Carabinieri, Esercito Italiano, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e Polizia Locale.

I premiati di #Cifidiamodivoi

#Cifidiamodivoi è un ringraziamento da parte della comunità agli operatori del sistema territoriale della sicurezza. Ecco chi sono i “custodi” della libertà delle donne, premiati oggi allo Sporting Club di Monza dall’assessore con delega alle Pari opportunità, Martina Sassoli:

Vice Ispettore Vincenza Pomes – Polizia di Stato

Al Vice Ispettore della Polizia di Stato Vincenza Pomes, in forza alla Divisione Polizia Anticrimine, che nel mese di giugno di quest’anno riceveva la denuncia di una donna settantenne relativa ai maltrattamenti subiti da parte del marito. L’attenzione e la professionalità del Vice Ispettore Vincenza Pomes e il rapporto fiduciario costruito con la vittima hanno fatto emergere una storia di vessazioni, materiali e morali, lunga oltre trent’anni causate dalla cieca gelosia del’uomo. L’Autorità Giudiziaria, condividendo la puntuale ricostruzione dei fatti del Vice Ispettore Vincenza Pomes, ha emesso nei confronti del marito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita lo scorso 8 novembre.

Mar. Ord. Andrea Moscato – Carabinieri

Al Mar. Ord. Andrea Moscato per aver raccolto, lo scorso inverno, la querela di una donna vittima di atti persecutori da parte dell’ex compagno che, in passato aveva già riportato una condanna per gli stessi reati nei confronti della donna. Il Mar. Ord. Andrea Moscato ha ricostruito tempestivamente la vicenda caratterizzata da ripetuti e violenti maltrattamenti, spesso avvenuti in presenza del figlio minorenne. Il Mar. Ord. Andrea Moscato, nella sua attività di indagine, ha ricostruito come nell’ultimo episodio di violenza, alla presenza del figlio, l’uomo avesse afferrato l’ex compagna per i capelli, facendole sbattere la testa contro un vetro. L’attività del Mar. Ord. Andrea Moscato ha consentito all’Autorità Giudiziaria di emettere nei confronti dell’uomo dapprima un’ordinanza di divieto di avvicinamento alla donna e, successivamente, un’ordinanza di custodia cautelare.

Maresciallo Capo Elena Borgioli – Guardia di Finanza

Al Maresciallo Capo Elena Borgioli per essersi distinta per il costante impegno e per elevate capacità in un contesto operativo di primaria importanza, connotato da particolare specializzazione, quale quello delle segnalazioni per operazioni sospette in ambito valutario, fornendo un significativo contributo a tutela dei contribuenti. Il Maresciallo Capo Elena Borgioli, nello svolgimento della sua attività quotidiana, riesce a coniugare sapientemente il quotidiano assolvimento del suo ruolo con i compiti di madre e donna in uniforme.

Isp. Capo Teresa Brunetti – Polizia Penitenziaria

All’Isp. Capo Teresa Brunetti per coordinare con professionalità e grande equilibrio, senza lasciarsi mai condizionare dalle deplorevoli modalità di commissione dei reati, la sezione detentiva “Promiscua”. L’Isp. Capo Teresa Brunetti è la prima donna a ricoprire, dal 10 giugno 2018, il ruolo di coordinatore sezione detentiva “Promiscua”, dove si trovano detenuti che hanno commesso reati nei confronti di minori o donne.

Ass. Capo Anna Rita Vantaggiato – Polizia Penitenziaria

All’Ass. Capo Anna Rita Vantaggiato per essere stata la prima donna a ricoprire il ruolo di capo scorta presso il Nucleo Traduzioni e Piantonamenti della Casa Circondariale di Monza, fino a quel momento esclusivamente alle unità di Polizia Penitenziaria maschile. Un ruolo che l’Ass. Capo Anna Rita Vantaggiato ricopre dal 18 aprile 2011 con zelo, professionalità e diligenza.

Ten. Silvia Scafi – Esercito Italiano

Al Ten. Silvia Scafi che ha operato come Comandante del Raggruppamento “Lombardia – Trentino Alto Adige” nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”. Il Ten. Silvia Scafi si è distinta nella gestione di due drammatiche situazioni che hanno coinvolte donne vittime di violenza da parte di uomini. Lo scorso 16 agosto il Ten. Silvia Scafi, in servizio a Milano, interveniva prontamente per portare soccorso a una donna ferita a terra dopo essere stata aggredita da un uomo. Dopo aver ordinato l’intervento immediato di una pattuglia dell’Esercito presente in zona per proteggere e sostenere la donna, chiedeva l’immediato intervento del 118 e di una volante della Polizia. Il secondo intervento del Ten. Silvia Scafi è dello scorso 18 settembre, sempre a Milano, quando notava una donna che piangeva a bordo di un’auto parcheggiata. Dal colloquio con la donna emergeva che era stata aggredita dal figlio. Il Ten. Silvia Scafi provvedeva a chiedere l’immediato intervento di una pattuglia della Polizia per accertamenti. Con il suo operato Il Ten. Silvia Scafi ha contribuito a prevenire e contrastare il fenomeno della violenza contro le donne e ogni atto di discriminazione di genere.

Vigile Volontario Sara Guassardo – Vigili del Fuoco

Al Vigile Volontario Sara Guassardo per essersi distinta per la particolare tenacia e forza d’animo dimostrati negli interventi di soccorso urgente. Ha mostrato un particolare intuito per la natura dei rischi e delle insidie e per l’immediata individuazione delle soluzioni, nonché per la dimostrazione di attaccamento al lavoro faticoso dei Vigili del Fuoco.

Commissario Capo Francesca Galli – Polizia Locale

Al Commissario Capo Francesca Galli, attuale Vicecomandante Vicario del Corpo di Polizia Locale del Comune di Monza, per essere riuscita a percorrere tutti i passaggi nell’ambito delle attività di Polizia Locale senza tralasciare mai i suoi doveri di mamma. Da quando è stata nominata ufficiale, nel 2005, ha spaziato in svariate competenze, dapprima come coordinatrice del personale in attività esterna, divenendo poi responsabile della Centrale Operativa dove si è occupata, fra le altre cose, della videosorveglianza agli esordi. Nel 2009 le è stata affidata la responsabilità dell’Ufficio Ambiente dove, grazie a tanto impegno e dedizione, ha conseguito brillanti risultati a seguito di operazioni che ha saputo opportunamente programmare e coordinare. Nel settembre 2018 è stata nominata Vicecomandante Vicario. Ruolo che ricopre tuttora.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi