18 luglio 2018 Segnala una notizia
Monza, Collegio Bianconi: meno compiti a casa!

Monza, Collegio Bianconi: meno compiti a casa!

12 ottobre 2017

E’ nato come un semplice gruppo di facebook e ora la petizione online Basta compiti!, che ha raccolto più 25 mila firme, è al centro del progetto di sperimentazione promosso quest’anno dal Ministero dell’Istruzione Niente più compiti a casa, avviato in alcune scuole primarie d’Italia per valutare l’efficacia di un modo diverso di insegnare a scuola che presto verrà introdotto anche alle medie.

“Monza non è rientrata tra le città-pilota per questa sperimentazione” afferma la Prof.ssa Silvana Scirea, Direttrice della Scuola Primaria del Collegio Bianconi di Monza. “Tuttavia già da qualche anno la nostra scuola primaria si sta muovendo in questa direzione con risultati concreti molto apprezzati dai nostri alunni e dalle loro famiglie che ci richiedevano più tempo libero per i propri figli senza rinunciare ad una valida preparazione”.

Con l’introduzione alle elementari del nuovo orario curriculare, che prevede solo due rientri a settimana e lo studio assistito pomeridiano, alle elementari e alle medie, si offre agli alunni la possibilità di svolgere i compiti a scuola con il controllo e l’aiuto dei docenti, recuperando tempestivamente eventuali lacune senza gravare sulle attività extra-scolastiche del fine settimana.

collegio-bianconi-aula-informatica-2

Inoltre i laboratori attivi all’interno dell’orario scolastico di gioco motorio, manipolazione, musica, lettura e potenziamento delle aree fonologica e matematica sono, sin dalla scuola dell’infanzia, parte fondamentale dell’insegnamento proprio come nella nuova metodologia inclusiva su cui si basa la sperimentazione del Ministero .

Anche il curriculum verticale basato sullo studio delle lingue straniere, che caratterizzano l’Istituto dall’infanzia al liceo linguistico, consente lo studio dell’inglese, dello spagnolo e via via di tutte le altre lingue straniere (comprese francese, tedesco e cinese) attraverso progetti CLIL, insegnanti madrelingua e preparazione alle certificazioni linguistiche in orario curriculare senza dover impegnare tempo prezioso in corsi esterni.

“Siamo proiettati alla scuola del futuro” afferma suor Marilena Abondio, coordinatrice di tutti e quattro i settori del Collegio Bianconi (infanzia, primaria, secondaria di primo grado e liceo linguistico). “I risultati che stiamo raccogliendo ci confortano e ci spingono ad andare avanti in linea con il Ministero dell’Istruzione: le prove Invalsi dei nostri studenti al termine della scuola media sono al di sopra della media nazionale e anche i nostri diplomati liceali acquisiscono, al termine dei cinque anni, solide competenze e un bagaglio culturale che consente loro di scegliere ogni genere di facoltà universitaria –  anche all’estero – portandola a termine con successo per oltre il 90% dei casi”.

*pubbliredazionale

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Stadio Brianteo e centro sportivo Monzello in concessione al Monza 1912 per 44 anni

Il club biancorosso pagherà 10.101 euro oltre Iva di canone annuo.

Profughi a Briosco? Proteste al presidio: “Il comune deve fare qualcosa subito”

Il Ministro degli Interni Salvini è intervenuto sulla questione: prima la volontà del territorio. Se Briosco dice no, la prefettura deve trovare una soluzione alternativa alla sistemazione dei 14 richiedenti asilo

Pizza Festival Lombardia: a Lentate in arrivo i maestri napoletani

L'evento porterà in Brianza la vera Pizza Napoletana, con i prodotti della tradizione e con le antiche ricette dei maestri pizzaioli partenopei.

Monza, protesta delle biblioteche: studenti universitari manifestano fuori dal Comune

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la chiusura della sede di via Giuliani per allestire un info point, ma i ragazzi lamentano altri disagi, dalla mancanza di prese della corrente agli orari inadeguati

Trova un portafogli con 500 euro per strada e lo consegna ai carabinieri

Il gesto nobile di un pensionato ha permesso che il gruzzoletto tornasse nelle tasche di una casalinga che aveva risparmiato quei soldi per mesi