23 ottobre 2018 Segnala una notizia
Sindacati sotto la sede della Provincia "Basta tagli agli enti locali"

Sindacati sotto la sede della Provincia “Basta tagli agli enti locali”

23 maggio 2017

I sindacati si mobilitano su tutto il territorio con l’obiettivo di modificare il decreto enti locali 50/2017. Questa mattina sotto la sede della provincia di Monza e Brianza ha avuto luogo il primo momento di protesta organizzato da Fp CGIL, CISL Fp, e UIL Fpl.

Un presidio che ha raccolto pochi partecipanti, ma dalle idee chiare: “L’iniziativa  serve a dare evidenza a quelli che sono problemi ormai noti a tutti- spiega Giuseppe Leone, responsabile della Funzione Pubblica per la CISL Monza-Brianza Lecco- Questa è una provincia incompiuta. Ci ritroviamo oggi con una carenza di fondi. Le scuole non vengono riparate, le scuole non sono messe a norma, ecc ecc. Mancano quindi quei finanziamenti che dovrebbero essere obbligatori. Ciò che noi chiediamo al governo oggi è innanzi tutto di fare chiarezza sulle province, e in secondo luogo di continuare a stanziare le risorse necessarie a far funzionare tutti i servizi necessari ai cittadini che la Provincia dovrebbe erogare”.

sciopero23maggio-mb

Sulla stessa linea anche Tania Goldonetti della CGIL Monza e Brianza- Lecco. “Il presidio inizia oggi a livello nazionale su tutte le province – chiarisce la funzionaria responsabile comparto e dirigenza-Sono state stanziate meno risorse rispetto al previsto. Erano stati promessi 650 Milioni di euro per poter risanare le province e ristabilire tutti i servizi essenziali, in realtà con il decreto 50 ne sono stati stanziati solo 110. Quindi ad oggi abbiamo diverse province a rischio dissesto. Non c’è investimento in termine di risorse e non vogliono sbloccare il turn-over, quindi rischiamo che i servizi vengano tagliati e non ci sia nemmeno il personale per coprire quei pochi servizi attivi. In Regione Lombardia hanno intenzione di internalizzare la manutenzione delle strade, delle scuole e i trasporti, come già stanno facedo. Per noi il disegno è chiaro: non ti do risorse, non permetto di reintegrare il personale in pensione e porto via dell’attività. Sostanzialmente vogliono che le province si assorbano da sole. Quindi noi siamo qui proprio per sensibilizzare i cittadini rispetto a quello che sta accadendo”. 

Cliccando sul seguente link e mettendo il “MI PIACE” sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, Pagina Facebook Ufficiale di MBNews 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Luca Giovannoni
Luca Giovannoni, ho 25 anni e sono nato e cresciuto a Monza. Mi sono laureato presso la facoltà di Linguaggi dei Media dell’Università Cattolica di Milano, e scrivere è stata da sempre una delle mie più grandi passioni. Su MBNews cerco di raccontare la cronaca cittadina e gli eventi culturali legati al territorio brianzolo con la curiosità tipica del ragazzo di provincia che prova ad affacciarsi al mondo dei grandi... Cerco di leggere e informarmi il più possibile e quando riesco mi concedo lunghe passeggiate nel parco della mia città. Sono uno di quelli che crede che un giorno, piaccia o non piaccia, l’informazione online soppianterà quella cartacea. Non spetta a me giudicare se questo capovolgimento di ruoli porterà a maggiori benefici o se avrà invece conseguenze negative, ma credo che ognuno di noi debba dare il proprio contributo!


Articoli più letti di oggi

Monza, jeep non si ferma allo stop e investe ciclista 80enne

L'incidente è avvenuto lunedì 22 ottobre alle 7,30.

Va a trovare il figlio in carcere e gli porta due polli farciti con… hashish

In manette è finito un uomo di 58 anni residente a Cesano Maderno. Nella sua abitazione sono stati trovati anche una pistola a salve, alcune cartucce e persino una bomba a mano.

Prima condanna in Brianza per omicidio stradale

L'accusa ha chiesto 8 anni, la difesa ha contestato la ricostruzione del sinistro, ma il giudice ha accolto la tesi accusatoria condannandolo a 5 anni e 4 mesi.

Monza, esonerato Zaffaroni arriva Cristian Brocchi

L'ex allenatore rossonero è stato fortemente voluto da Silvio Berlusconi.

Trascurate e vandalizzate: a Seveso le aree giochi non sono per bambini

Questa settimana è previsto l'intervento all'area giochi del Bosco delle Querce, ma la manutenzione servirebbe un po' ovunque. Le richieste dei genitori.