23 Settembre 2021 Segnala una notizia
Monza: violenza sessuale in stazione contro due giovani. Fermato un 25enne

Monza: violenza sessuale in stazione contro due giovani. Fermato un 25enne

14 Aprile 2017

Ha molestato due giovanissime e gettato letteralmente nel panico la stazione: oggi la direttissima. Dovrà rispondere di violenza sessuale, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e tentato furto d’armi, il 25enne, residente a Brazago, che ieri, 13 aprile, ha seminato il terrore nel piazzale antistante la stazione.

Gli agenti della Polizia Locale di Monza, alle ore 15, sono intervenuti nei giardini di corso Milano dopo aver visto l’uomo, a torso nudo e con i pantaloni calati, intento nel palpeggiare nella parti intime una ragazza. Dopo essere stata seguita, la giovane è stata immobilizzata e costretta a subire la violenza da parte del 25enne. Pietrificata dalla paura, grazie all’intervento dei vigili è riuscita a liberarsi e, terrorizzata, è fuggita facendo perdere le sue tracce.

Purtroppo non è stata la sola ad aver subito il terribile gesto: poco prima un’altra donna, che ha sporto regolare denuncia, ha dovuto vivere la stessa agghiacciante esperienza.

Senza pensarci un solo istante gli agenti hanno bloccato il ragazzo che ha però dato in escandescenza: dopo aver impugnato una bottiglia rotta ha minacciato gli uomini in divisa. La situazione è presto degenerata. Prima ha cercato di rubare la pistola ad uno degli agenti, poi lo ha colpito con una testata mentre cercava di strangolarlo con la sua stessa cravatta.

Il giovane è noto alle forze dell’ordine. Nel 2016 è stato protagonista di un episodio simile, sempre in stazione, dove ha minacciato i passanti con una grossa spranga di ferro. “Quando mi rilasciano compro una pistola e vi ammazzo”: ha gridato ai vigili.

Portato in comando, questa mattina è in corso la direttissima.

Stazione di Monza luogo di paura: solo ieri si è verificato un altro grave episodio, quando un uomo ha urlato  “Dio vi farà del male”, dopo aver dato in escandescenza. Il nordafricano è stato fermato dagli agenti della Polfer, e portato a Milano per le successive possibili conseguenze del suo gesto. E’ accaduto intorno alle nove del mattino di ieri, nel pieno del via vai dei pendolari diretti al lavoro. La scena ci è stata descritta da una testimone oculare, anche lei in stazione per andare a lavorare. L’uomo fermato,  è stato notato infastidire i passanti e urlare a voce alta, scattare da un lato all’altro del marciapiede lungo i binari, con fare minaccioso. A quel punto sarebbero intervenuti gli agenti della Polizia Ferroviaria che, per bloccarlo, avrebbero impiegato tutte le loro forze.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi