24 Giugno 2021 Segnala una notizia
Negozio "on the road", merce contraffatta e rubata: un denunciato a Brugherio

Negozio “on the road”, merce contraffatta e rubata: un denunciato a Brugherio

27 Marzo 2015

Allestisce la macchina a negozio “on the road” per vendere capi di abbigliamento contraffatti e merce rubata. Denunciato 44enne operaio a Brugherio.

Colto sul fatto dai carabinieri, l’operaio di origine albanese stava mostrando della merce contenuta nel bagagliaio della sua auto a due presunti clienti. Perquisita la sua auto, i militari hanno sequestrato 400 articoli tra capi di abbigliamento contraffatti, profumi, orologi e giochi per consolle. A casa sua aveva quattro macchine per il caffè espresso rubate. E’ stato denunciato per ricettazione e contraffazione marchi.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Commenti

  1. Marco Silvestri dice:

    Per fortuna che il lavoro della guarda di finanza è sempre costante. E’ importante scovare fabbriche del falso e sequestrare prodotti senza tracciabilità. Io oramai non compro più prodotti che non hanno etichette certificate.Mi affido a chi protegge i prodotti e li certifica in modo da essere sicura che quello che acquisto è originale. Conosco SEiD un azienda che tutela i propri prodotti con la realizzazione di apposite etichette che vengono applicate sui prodotti e che il consumatore può interrogare scaricando una semplice app sul proprio cellulare o collegandosi al sito http://www.se-id.com

Articoli più letti di oggi