Quantcast
Mobilità monzese: in consiglio spunta l'ipotesi car sharing - MBNews
Attualità

Mobilità monzese: in consiglio spunta l’ipotesi car sharing

Un approccio eco friendly alle quattro ruote che in diverse città, Milano compresa, già si utilizza.

monza-piazzatrento-comune-m

“Non si propone come panacea dei problemi di mobilità a Monza, ma come possibile alternativa all’uso del mezzo privato”. L’ipotesi del car sharing approda in consiglio comunale e a proporla è Nicola Fuggetta, consigliere del Movimento 5 stelle.

Un approccio eco friendly alle quattro ruote che in diverse città, Milano compresa, già si utilizza, e che per il capogruppo pentastellato dovrebbe trovare asilo anche a Monza.

Nicola Fuggetta

Nicola Fuggetta

«La situazione della mobilità cittadina è oggettivamente aggravata dalla presenza delle auto dei c.d. city users, cioè da tutti coloro che ogni giorno, per motivi di studio, lavoro, accesso ai servizi del capoluogo di provincia, turismo e ricreazione, utilizzano un mezzo privato per venire in città. – spiega Fuggetta – A Monza esiste già un servizio di car-sharing dal 2006 gestito da GuidaMi, l’azienda milanese parte del gruppo ATM. Attualmente, ci sono 2 aree di prelievo (P.za Castello e L.go IV Novembre), una flotta di 2 auto (con un picco di 5 nel 2009) e uno scarso numero di utenti: 12 nel 2006, 40 nel 2007, 63 nel 2008, 72 nel 2009 e 84 nel 2010».

La proposta dunque è quella di introdurre in città una forma di  “car-sharing evoluto” , con la presenza di operatori pubblici e privati opportunamente convenzionati con l’amministrazione, così come di lanciare un sondaggio di gradimento tra i cittadini monzesi. Nel frattempo la città potrà contare sul servizio di bike sharing: salvo intoppi dell’ultima ora, entro la prossima primavera l’amministrazione comunale darà il via libera ai lavori di allestimento del noleggio bici a Monza.

Voi cosa ne pensate? Utilizzereste il car sharing in città? La trovate una proposta utile per Monza?

commenta