28 Novembre 2020 Segnala una notizia
Cecile Kyenge a Monza, doppio incontro per dire "no" al razzismo

Cecile Kyenge a Monza, doppio incontro per dire “no” al razzismo

17 Settembre 2013

Doppio appuntamento a Monza per il ministro Cecile Kyenge. Domani mercoledì 18 settembre il titolare del dicastero per l’Integrazione è attesa nel capoluogo brianzolo. Alle 12,30, nel corso di un convegno sull’interculturalità in programma al teatro Villoresi di piazza Carrobiolo, le verrà consegnata una maglia del Monza Calcio con la scritta “Stop racims”.

Alla cerimonia parteciperanno il Sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, e il neo Presidente del Monza Calcio, Anthony Emery Armstrong. Nel primo pomeriggio, alle 14,30, il ministro sarà ospite dell’associazione Diritti Insieme nella Cgil di Monza in via Premuda. Il sindacato, ovviamente, prevede il tutto esaurito.

<Per noi questa visita assume il significato di un grande riconoscimento al nostro lavoro – ha detto Luciana Spagnoli, presidente dell’associazione -. Abbiamo impiantato una scuola di italiano per immigrati giunta al terzo anno; abbiamo un servizio di sportello e di tutela dei diritti dei cittadini stranieri per un orientamento sulle procedure, sui rapporti con la burocrazia, sulle strade per far valere i propri diritti; con l’Inca Cgil abbiamo un servizio sui permessi di soggiorno e sui documenti necessari in Italia; abbiamo un servizio per i richiedenti asilo, un osservatorio sulle discriminazioni, iniziative di promozione della letteratura migrante. Del resto la Cgil qui a Monza ha molto investito sulla relazione con i cittadini stranieri, come dimostra anche il recente accordo con Confindustria>.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi