Quantcast
Le parole di Berlusconi dopo Monza-Pisa: "La Serie A ora, l'anno prossimo sarà più difficile" - MBNews
Calcio

Le parole di Berlusconi dopo Monza-Pisa: “La Serie A ora, l’anno prossimo sarà più difficile”

Arrivare a Pisa con un goal di vantaggio è positivo, ma la partita di domenica sera per i biancorossi sarà cruciale. Anticipo anche sulla formazione in campo, quasi certa l'assenza di D'Alessandro.

Berlusconi

Monza. “Un vero peccato quel goal preso all’ultimo minuto. Saremmo andati a Pisa con un altro spirito”. Sono queste le parole a caldo di Silvio Berlusconi nel post partita Monza-Pisa, match che ha visto uscire vittoriosi i biancorossi con due reti. La prima, dopo soli 9 minuti di gioco, firmata Dany Mota e poi Gytkjaer nella ripresa.

Insomma, il sogno della Serie A è ancora lì, ben visibile ma non ancora tangibile. La partita decisiva si disputerà in trasferta domenica sera, 29 maggio, quando i giocatori del Monza raggiungeranno Pisa: o dentro o fuori, questa volta in maniera definitiva.

“E’ stato un buon Monza – commenta Berlusconi – hanno giocato molto bene nel primo tempo, ma si sono lasciati un po’ andare nel secondo. Ho detto loro, prima della partita, che dovevano essere 11 guerrieri in campo dando loro anche gli ultimi consigli tecnici.” Parole importanti e che danno carica quelle prima di scendere in campo. Ecco perché, Berlusconi ha già dichiarato che non mancherà di certo alla partita di domenica sera, a Pisa.

Si dice soddisfatto del risultato ottenuto in casa il mister Giovanni Stroppa, andare a Pisa con un goal di vantaggio è positivo. Pensiero condiviso anche da Silvio Berlusconi: “è positivo perché in questo campionato il Pisa ci aveva tolto 6 punti, vincendo 2-1 sia qui a Monza che in casa – specifica – quindi ci dobbiamo preparare alla partita di domenica da cui dipende il nostro destino, sia di quest’anno ma anche quello dell’anno prossimo”.

Perché la serie A è un sogno che oramai è a un tiro di schioppo, ma i biancorossi devono avere la consapevolezza che se non riusciranno a concretizzarlo quest’anno sarà molto difficile farlo l’anno prossimo.

“Il prossimo anno scendono in B tre squadre, Venezia, Genova e Cagliari, che sono tutte di proprietà di gruppi molto ricchi – sottolinea ancora Silvio Berlusconi – quindi si attrezzeranno per tornare immediatamente in A e quindi per noi sarà davvero molto difficile. Per noi è cruciale giocare bene domenica sera”.

Tanta speranza e nulla di certo dunque per la trasferta che decreterà il destino del Monza, ma Berlusconi chiude il suo intervento dando un’anticipazione sulla formazione che scenderà in campo domenica sera a Pisa: “D’Alessandro, che ha fatto quel bellissimo cross, ha preso una botta e quindi non sarà disponibile. Un gran peccato”.

commenta