23 Settembre 2021 Segnala una notizia
Seveso, resta chiuso il ponte di via al Torrente

Seveso, resta chiuso il ponte di via al Torrente

16 Dicembre 2019

Dal sole di fine estate alla prima neve: dopo più di tre mesi è ancora impossibile transitare sul ponte ciclopedonale di via al Torrente, a Seveso. E, per motivi di sicurezza, quel passaggio resterà precluso ai cittadini ancora per un periodo di tempo indeterminato: lo conferma l’assessore ai Lavori Pubblici Natale Alampi.

Era il 6 settembre quando il Comune di Seveso ne aveva annunciato la chiusura «per inagibilità». L’intento era quello di riaprirlo entro una settimana, ma, in seguito a un sopralluogo, l’ufficio tecnico aveva comunicato che avrebbe avviato delle verifiche approfondite sulle portanze della struttura. Dopo quasi un mese da quell’ultimo aggiornamento, Alampi motiva così la chiusura prolungata del ponte: «In seguito al sopralluogo effettuato da personale dell’ufficio tecnico del comune, si è ritenuto opportuno avviare delle verifiche approfondite sulla struttura, che hanno rivelato un problema di ammaloramento degli appoggi. A questo punto risulta necessario incaricare un tecnico strutturista per farci dire esattamente di quali interventi avrebbe bisogno il ponte, in quali tempi li si eseguirebbero e quanto costerebbero. Non avendo più risorse disponibili nel bilancio 2019 confidiamo di assegnare l’incarico all’inizio del nuovo anno».

Il ponte di via al Torrente favorisce il collegamento tra il centro, corso Giuseppe Garibaldi e il quartiere Altopiano, ed è molto vicino alla biblioteca comunale: una risorsa importante per pedoni e ciclisti, che già hanno poche aree dedicate esclusivamente a loro, e uno spunto per favorire una mobilità più sostenibile e green.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Giulia Santambrogio
Inseguo le storie sin da quando ero bambina: per farmele raccontare, per leggerle, e, ovviamente, per scriverle. Su MBNews, però, mi occupo di fatti.


Articoli più letti di oggi