Politica

Palazzetto dell’Omni, abbaglio del comune? La regione non finanzia

Ad agosto il finanziamento di oltre 3 milioni di euro era stato dato per certo ma nella graduatoria di novembre Vimercate non compare. Mascia: "Era una notizia falsa"

Francesco-Sartini

Ad agosto era stato dato come ufficiale: “In arrivo 3 milioni per il palazzetto dello sport” titolavamo su MBNews, dando spazio a una notizia diffusa dall’Amministrazione comunale di Vimercate. Ora, quattro mesi dopo, dagli scranni dell’opposizione si è levata la protesta: «Una notizia falsa» ha chiosato la capogruppo Mariasole Mascia, che ha letto durante l’ultimo Consiglio comunale un’interrogazione firmata da PD e Vimercate Futura.

Secondo Mascia e colleghi, infatti, per redarre il comunicato stampa divulgato dall’Amministrazione comunale il 6 agosto è stata data «una lettura sbagliata della graduatoria» pubblicata da Regione Lombardia. Laddove il comune scriveva di aver «ottenuto, per il progetto presentato (realizzazione di un palazzetto dello sport, mediante adeguamento degli impianti sportivi dell’Omnicomprensivo) un finanziamento di 3.144.000 di euro a fondo perduto, che copre l’80% del costo totale dell’intervento pari a 3.930.000», in realtà la graduatoria pubblicata riguardava solo «i progetti ammessi alla graduatoria, non quelli che avevano ottenuto il finanziamento».

Così, se nella graduatoria pubblicata ad agosto, Vimercate era al 124° posto, in quella pubblicata il 20 novembre degli “Enti ammessi alle annualità 2018” il nome della città scompare: i progetti finanziati, infatti, arrivano al 119° posto.

«Avete confuso la graduatoria dei progetti ammessi con quella dei progetti finanziati – ha chiosato Mascia – Ennesima prova della superficialità e della disattenzione con cui Amministrate la città».

A fare infuriare Mascia anche il fatto che ai cittadini «non è ancora stata detta la verità», ovvero che «nessun palazzetto dello sport è in arrivo in città». Ipotesi smentita dal Sindaco, Francesco Sartini, che ha parlato di una «revisione» del decreto pubblicato a luglio che ha portato ad «accorciare gli elenchi», sottolineando come si stia «lavorando per individuare tutte le possibilità che abbiamo per non perdere né il finanziamento né un’opportunità così importante per la città».

Risposta che non ha soddisfatto Mascia, per la quale «l’amministrazione era consapevole di questa cosa» e prova ne sarebbe il fatto che «dal sito del Comune è stata rimossa la pagina del progetto del palazzetto dello Sport».

Attesa, ora, per la risposta ufficiale e scritta del sindaco, che a detta del Presidente del consiglio potrebbe arrivare anche prima della prossima seduta del consiglio.