20 Aprile 2021 Segnala una notizia
Feralpisalò-Monza 0-0. Da giovedì la rosa sarà rivoluzionata dal mercato

Feralpisalò-Monza 0-0. Da giovedì la rosa sarà rivoluzionata dal mercato

30 Dicembre 2018

Il quarto risultato utile consecutivo non sorride al Monza: allo stadio “Turina” di Salò la compagine biancorossa lascia 2 punti che sarebbero stati meritati, sia per la quantità di occasioni create, che per la loro pericolosità, senza contare un gol non convalidato dall’arbitro a Reginaldo per una dubbia segnalazione di fuorigioco del guardalinee.

Il 2018 si chiude così con la squadra brianzola al 12° posto nel Girone B di Serie C, ormai distanziata di ben 14 punti dalla capolista Pordenone. A 18 giornate dal termine della regular season la promozione diretta è argomento solo per gli inguaribili ottimisti. Non basterà, infatti, al “patron” Silvio Berlusconi e all’amministratore delegato Adriano Galliani rinforzare pesantemente l’organico a disposizione dell’allenatore Cristian Brocchi nel mercato invernale, considerando anche che per amalgamare il nuovo gruppo ci vorrà del tempo e che in panchina non c’è né Massimiliano Allegri, né Fabio Capello e neppure Pep Guardiola. L’obiettivo realistico è quello di risalire fino al 2° posto, per affrontare i play-off in posizione di favore e con una rosa sulla carta superiore a tutte le avversarie. Ma sarà comunque durissima perché nessuno regalerà niente e scavalcare 10 squadre ben attrezzate sarà impresa titanica.

Oggi in riva al Benaco i verdeblù di Salò e Lonato del Garda hanno giocato una partita al di sotto delle loro potenzialità, aspetto di cui il Monza avrebbe dovuto approfittare. Stavolta, però, è mancata la fortuna, non il valore. I brianzoli, stimolati dalla diretta televisiva di Sportitalia, hanno aggredito subito i Leoni del Garda, collezionando tra primo e secondo tempo almeno cinque clamorose occasioni da rete, una anche realizzata ma neutralizzata dalla terna arbitrale. Considerando che è stata l’ultima volta in maglia biancorossa per mezza squadra, c’è da fare un applauso ai ragazzi per il loro atteggiamento, come fatto a fine partita dai tifosi ospiti presenti al “Turina”.

Per il match contro la Feralpisalò il tecnico dei brianzoli ha recuperato D’Errico dalla squalifica e Caverzasi dall’infortunio, ma ha perso all’ultimo momento per febbre capitan Guidetti, che si è dunque aggiunto in infermeria a Origlio, Brignoli e Giudici. In difesa a destra ha comunque giocato Adorni, come mediano Galli, mentre D’Errico ha preso il posto di Barba nel ruolo di mezzala destra.

L’allenatore dei bresciani Domenico Toscano ha dovuto fare a meno dello squalificato Scarsella e dell’infortunato capitan Caracciolo, che assieme a Pesce e Canini è uno dei tre ex giocatori di Serie A presente nell’organico verdeblù. Da segnalare tra le fila dei locali due “ex”: il direttore sportivo Gianluca Andrissi e il centrocampista Alessio Vita.

La cronaca: il Monza parte lancia in resta e tra l’8’ e il 12’ confeziona tre palle-gol. Prima Cori centra in pieno la traversa con un colpo di testa su cross dalla destra di Adorni, poi Ceccarelli spedisce fuori, ma non di molto, un sinistro calciato da lontano e infine la stessa ala destra si ritrova palla al piede in ottima posizione ma preferisce servire a sinistra per Reginaldo calibrando male, di pochissimo, l’assist. La Feralpisalò si vede al 20’ con un sinistro al volo di Magnino dal limite che viene bloccato bene da Guarna e al 32’ con un colpo di testa di Mattia Marchi che termina a lato. Al 41’ Reginaldo, oggi più croce che delizia per i tifosi biancorossi, a tu per tu con De Lucia manca lo stop sull’assist di testa di Cori.

Nella ripresa il copione non cambia: il Monza pressa alto per cercare di recuperare palla con uno dei cinque giocatori offensivi, che tecnicamente non hanno molti rivali nel girone; i gardesani faticano quindi a impostare e ricorrono spesso al lancio lungo a cercare le due punte. Al 4’ un sinistro velleitario di Iocolano non viene incredibilmente trattenuto da De Lucia, ma ancora più incredibilmente Reginaldo di piatto a 2 metri dalla porta fallisce il bersaglio grossissimo colpendo malissimo la sfera. 3’ dopo un destro di D’Errico dal limite passa fuori di poco. Il gol brianzolo è nell’aria e infatti all’11’ Iocolano conquista ottimamente un pallone sulla tre quarti, fa due passi e serve Reginaldo che insacca in diagonale; l’arbitro, però, su segnalazione del guardalinee non convalida per un dubbio fuorigioco. Al 14’ De Lucia respinge con difficoltà un sinistro da fuori di Ceccarelli. Al 20’ Brocchi è costretto a sostituire un claudicante Galli con Barba. Al 30’ Reginaldo spreca un calcio di punizione dal limite sparando alle stelle. I benacensi solleticano il Monza al 41’ con un sinistro a giro dalla distanza di Ferretti che esce a lato. L’ultima occasione è del Monza un attimo prima del triplice fischio: il colpo di testa di Reginaldo è bloccato da De Lucia.

In sala stampa Brocchi si è mostrato sereno come mai avvenuto finora: “Devo fare i complimenti ai miei ragazzi perché oggi meritavamo di chiudere l’anno con una vittoria. Dallo scorso fine settembre non hanno mai mollato nonostante sia successo qualcosa di grande per loro, anche se in realtà il Monza di Berlusconi e Galliani inizierà a vedersi a gennaio. Nonostante le voci di mercato si sono allenati al massimo, cercando di dare tutto quello che avevano. Alla fine ci mancano sicuramente dei punti. Ora qualcuno di loro andrà via soprattutto a causa della regola del numero massimo di ‘over 23’ in rosa. Per me sarà difficile perché andrà via qualcuno che ha dato tanto al Monza, sia prima che dopo il mio arrivo. Però questa esperienza farà parte della loro crescita professionale: quello che hanno fatto li aiuterà a continuare il loro percorso di crescita in altre squadre. La Feralpisalò? È una squadra costruita per obiettivi importanti e dunque sono molto contento di quanto fatto da noi con una formazione ultraoffensiva. Vedere Iocolano, D’Errico, Reginaldo, Cori, Ceccarelli giocare in quel modo è stato un motivo d’orgoglio per me, perché significa che ho toccato le corde giuste. Tutti si sono sacrificati. Anche Galli ha dimostrato di essere un ragazzo di grande affidamento. Reginaldo? In questo periodo ha segnato gol importanti, ma oggi non c’è riuscito, anche se ne ha fatto uno bellissimo purtroppo in fuorigioco. Poi oggi c’è la traversa di Cori che è ancora lì che trema. Il difetto di questa squadra è che è poco incisiva sui calci piazzati. Se riusciremo a rimontare la classifica? Da gennaio cercheremo di recuperare quelle posizioni che ci permetteranno di provare a giocarci la promozione fino alla fine. Se sarà rischioso cambiare così tanto la rosa come faremo? Assolutamente sì, perché ci saranno nuovi elementi che non giocano partite ufficiali da mesi. Non sarà facile per me perché so già che diranno che ho una corazzata, che dovrò vincere tutte le partite. Ma il campionato di Serie C è un campionato molto difficile. Comunque i giocatori che arriveranno dovranno avere valori umani almeno pari a quelli di coloro che andranno via. Se sono obbligato a portare il Monza in Serie B già in questa stagione? No. Ho un anno e mezzo di tempo per centrare l’obiettivo. Quest’anno ci dobbiamo provare, l’anno prossimo ci dobbiamo riuscire. Speriamo di riuscirci quest’anno, ma sarà durissima. Però mi hanno insegnato che ‘chi rinuncia ai proprio sogni è costretto a morire’. È anche vero che cambiare tanti giocatori lascia delle incognite e non sempre porta risultati immediati”.

Mister Brocchi dopo Feralpisalò-Monza 0-0

Публикувахте от Monza 1912 в Събота, 29 декември 2018 г.

Prima della prossima partita, in programma al Brianteo sabato 19 gennaio alle ore 16.30 contro la Virtusvecomp Verona, assisteremo dunque alla “rivoluzione” dell’organico biancorosso, dato che giovedì prossimo aprirà il mercato di riparazione invernale. L’unico arrivo ufficializzato, perché permesso dai regolamenti, è quello del centrocampista Filippo Lora, svincolato la scorsa estate dal Cittadella. Nei giorni immediatamente successivi l’apertura del mercato dovrebbero arrivare le conferme ai “rumors” delle scorse settimane e cioè che il Monza si è assicurato le prestazioni dei difensori Filippo Scaglia (proveniente dal Cittadella), Ivan Marconi (dalla Cremonese) ed Edoardo Masciangelo (dal Lugano), del centrocampista Marco Fossati (dall’Hellas Verona) e degli attaccanti Ettore Marchi (dal Gubbio), Nicolò Brighenti (dalla Cremonese), Enrico Bearzotti (dal Cosenza ma di proprietà dell’Hellas Verona) e Cosimo Chiricò (dal Lecce). In uscita l’unico nome certo è quello del portiere Liverani, fuori rosa dal mese scorso. Sempre a novembre la riserva di Liverani della scorsa stagione, Del Frate, ha firmato per il Borgosesia dopo che ad agosto, da svincolato, era saltato all’ultimo momento l’accordo con la Caronnese.

FERALPISALÒ-MONZA 0-0 (0-0)
FERALPISALÒ (3-5-2): De Lucia; Tantardini, Legati, Marchi P.; Vita, Magnino, Pesce, Mordini (15’ s.t. Martin), Parodi (25’ s.t. Corsinelli); Guerra (20’ s.t. Ferretti), Marchi M.. A disp.: Arrighi, Livieri, Dametto, Ambro, Canini, Hergheligiu, Moraschi. All.: Toscano.
MONZA (4-3-3): Guarna; Adorni, Negro, Riva, Tentardini; D’Errico, Galli (20’ s.t. Barba), Iocolano; Ceccarelli, Cori, Reginaldo. A disp.: Sommariva, Cavaliere, Palesi, Giorno, Brero, Jefferson, Caverzasi, Tomaselli, Otelè Nnanga. All.: Brocchi.
ARBITRO: Rossetti di Ancona.
NOTE: calci d’angolo 4-3; ammoniti Marchi P., Pesce e Tantardini; recupero 1’ e 3’; spettatori paganti 489, abbonati 293.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Articoli più letti di oggi