01 Ottobre 2020 Segnala una notizia
Monza, la Provincia abbandona il Consorzio di gestione di Parco e Villa Reale

Monza, la Provincia abbandona il Consorzio di gestione di Parco e Villa Reale

12 Marzo 2018

La Provincia di Monza dice addio al Consorzio di gestione di Parco e Villa Reale.  Da tre anni via Grigna non può più pagare la sua quota di partecipazione all’ente e così il presidente, Roberto Invernizzi, ha deciso di rinunciare alla poltrona all’interno dell’ente che si occupa di valorizzare il polmone verde e la reggia.

Sarà l’ente stesso a comunicare l’estromissione, ma d’altro canto via Grigna non poteva fare altrimenti. Anche quest’anno la predisposizione del bilancio di previsione sta mettendo a nudo numerose difficoltà a fare quadrare i conti e nonostante gli sforzi economici ci sono parecchi problemi per saldare i conti.

La rinuncia al Consorzio è stato un piccolo fulmine a ciel sereno. Le difficoltà della Provincia sono note. Già in passato gli amministratori avevano dovuto fare i salti mortali per fare pareggiare i bilanci e la cifra di 250 mila euro per sedere al tavolo del Consorzio assieme ai Comuni di Monza e di Milano, a Regione Lombardia, al ministero ai Beni culturali, ad Assolombarda Confindustria e a Camera di commercio è fuori portata.

Invernizzi ha cercato di evitare il peggio proponendo al Consorzio di saldare la propria quota “in natura”, ovvero offrendo in cambio altre attività di promozione di marketing. L’idea, però, non è stata accettata e a questo punto si attende solo che l’ente ratifichi l’estromissione della Provincia.

D’altro canto il presidente Invernizzi ha fatto capire chiaramente che questa rinuncia potrebbe essere solo un primo passo. In altre parole, la Provincia, esattamente come nei giorni scorsi ha annunciato il sindaco di Monza, Dario Allevi, sta valutando di rinunciare alla partecipazione ad altri enti di gestione dei parchi della zona.

“Abbiamo tante situazioni di questo genere. Stiamo facendo delle riflessioni anche su altri consorzi ed enti partecipati, come per esempio i parchi, per capire se continuare a finanziarli perché la Provincia che c’era prima ora non c’è più. E ci dobbiamo porre questa domanda non solo per un fatto di risorse, ma anche di competenze. Le attività culturali non sono più di nostra competenza”.

Gli uffici di via Grigna stanno lavorando al bilancio di previsione. Operazione non semplice. Il governo ha assicurato riserve aggiuntive, ma potrebbero non bastare. Il grosso problema è il congelamento dei mutui da parte della Cassa depositi e prestiti che potrebbe mettere a rischio il pagamento di utenze, debiti, dipendenti, riscaldamento scuole, manutenzione stradali e patrimonio.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Gli eredi del soldato hanno letto MBNews: la piastrina della Seconda Guerra torna a “casa”

Il figlio Franco, residente a Monza, è stato trovato grazie ai lettori di MBNews che hanno fornito alla nostra redazione informazioni importanti sulla famiglia Svanoni.

Brugherio, ritrovata piastrina della Seconda Guerra Mondiale: si cercano gli eredi di Salvatore Svanoni

Si tratterebbe di Salvatore Svanoni, nato a Monza nel 1919 da Francesco Svanoni e Vavassori Anna. Adesso inizia la sfida più difficile: rintracciare la famiglia.

Arcore e la polemica sui fuochi d’artificio a Villa San Martino per il compleanno di Berlusconi

Il sindaco risponde alle polemiche: “E’ stata regolarmente chiesta autorizzazione e sono stati regolarmente autorizzati. Secondo le norme. Punto”.

Intervista ad Andrea Tagliabue, l’agricoltore brianzolo premiato per la “Marmellate del banchiere”

Premiato da Coldiretti con gli Oscar green per le sue “Marmellate del Banchiere”, un prodotto unico ed innovativo.

Monza: 51enne sul monopattino si scontra con un’auto e finisce in ospedale

L'uomo caduto sull'asfalto è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale San Gerardo in codice verde.