17 agosto 2018 Segnala una notizia
Lo sport al femminile si racconta al Binario 7 nel convegno di UPF

Lo sport al femminile si racconta al Binario 7 nel convegno di UPF

28 marzo 2018

Lo sport femminile è in crescita costante anche nel nostro Paese, a dimostrarlo i recenti risultati delle atlete azzurre in competizioni internazionali, su tutte l’oro olimpico di Sofia Goggia a Pyongyang. Ma purtroppo le vittorie non bastano, le donne che vivono di attività sportiva, o che sognano di farlo, si ritrovano spesso ad affrontare discriminazioni di genere, meno valorizzate dei colleghi sia in termini di visibilità che di guadagno. Proprio su questi temi: donne, etica e valori nello sport, l’Upf (Universal Peace Federation), nella persona di Carlo Chierico, ha organizzato un convegno all’Urban Center di Monza.


Una mattinata ricca di spunti quella di sabato 24 marzo
, in compagnia della capo redattrice del Giorno Carlotta Morgana. Presenti in sala anche l’assessore allo Sport del Comune di Monza Andrea Arbizzoni e il suo predecessore Silvano Appiani.

“La nostra amministrazione sta continuando a portare avanti quanto è stato fatto da chi è venuto prima di noi – ha commentato Arbizzoni – Lo Sport femminile in Brianza ci regala tante soddisfazioni, ma c’è ancora tanto da fare. È una battaglia culturale da portare avanti giorno per giorno”.

Dalle 9:30 alle 13 si sono susseguiti gli interventi degli invitati. Grande spazio alle testimonianze di donne impegnate nell’attività sportiva come Andrea Belloni, capitana del Fiamma Monza, Miriam Pagani e Marika Ascione del Rugby Monza o come Arjola Dedaj, medaglia d’oro per l’Italia nel salto in lungo cat. T11 ai mondiali paraolimpici di Londra 2017.

Sotto i riflettori anche alcune dirigenti importanti sul panorama brianzolo: Ilaria Conciato, direttrice generale del Vero Volley e Marika Kullmann, consigliere federale FISR e presidente Skating Club Monza. Dagli interventi delle relatrici e delle atlete emerge una situazione tutto sommato positiva, anche se troppo spesso è ancora troppo ampio il divario tra uomini e donne, soprattutto quando in termini di contratti e retribuzione economica. Non si può ancora parlare di parità di genere nel mondo dello sport, nonostante l’emancipazione femminile abbia fatto passi da gigante anche in questo campo, concetti chiaramente sintetizzati anche nelle slide proiettate nel corso del convegno.

Preziosi anche gli interventi della mental coach Aurora Puccio e della  presidente dell’associazione Donne in Movimento Leonarda Cirulli. Prima di loro, le ragazze della ginnastica artistica Forti e Liberi si sono esibite in una dimostrazione a corpo libero, conquistando l’ovazione dei presenti in sala.

Hanno partecipato al dibattito anche la giornalista ed ex atleta Katia TrincaMariza Perucci e Federica Vertemara, istruttrici di baskin (basket inclusivo) presso il Sanfru Basket e Wesam El Husseiny giocatrice del torneo interetnico di pallavolo femminile.

Se l’etica è donna per antonomasia, allora è giusto che anche nel mondo dell’agonismo faccia sentire la propria importanza. I diritti delle atlete vanno salvaguardati e equiparati a quelli dei colleghi uomini, per incentivare l’attività motoria esaltando i valori di uguaglianza presenti da sempre nello sport.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Luca Giovannoni
Luca Giovannoni, ho 25 anni e sono nato e cresciuto a Monza. Mi sono laureato presso la facoltà di Linguaggi dei Media dell’Università Cattolica di Milano, e scrivere è stata da sempre una delle mie più grandi passioni. Su MBNews cerco di raccontare la cronaca cittadina e gli eventi culturali legati al territorio brianzolo con la curiosità tipica del ragazzo di provincia che prova ad affacciarsi al mondo dei grandi... Cerco di leggere e informarmi il più possibile e quando riesco mi concedo lunghe passeggiate nel parco della mia città. Sono uno di quelli che crede che un giorno, piaccia o non piaccia, l’informazione online soppianterà quella cartacea. Non spetta a me giudicare se questo capovolgimento di ruoli porterà a maggiori benefici o se avrà invece conseguenze negative, ma credo che ognuno di noi debba dare il proprio contributo!


Articoli più letti di oggi

Aggredisce la moglie e le strappa il figlio neonato: paura in via Marsala

Nonostante l'arrivo della Polizia, l'uomo non voleva saperne di lasciare il bambino: solo dopo diversi tentativi si è arreso, liberandolo. Denunciato per maltrattamenti in famiglia

Pedemontana, migliaia di solleciti in arrivo per il mancato pagamento del pedaggio

L'associazione Hq Monza segnala le incongruenze di un sistema interamente on line che non facilita il saldo da parte dei pendolari

Seregno. Il sindaco Rossi abbellisce le scuole e dà lavoro a due imbianchini

Il progetto prevedeva l'imbiancatura delle sale comunali. Il sindaco ha deciso di partire però dalle scuole dando al Comune anche un importante ruolo sociale

Ospedali lontani e depotenziati? Le ASST di Monza e Vimercate replicano ai sindaci

Mentre i primi cittadini brianzoli segnalano disagi per i pazienti cronici e fragili, le direzioni sanitarie controbattono: "Messe in campo forze per migliorare l’assistenza ai cittadini"

Parco di Monza e Giardini Reali: da domenica in vigore l’orario estivo

Consolidato il gradimento negli ultimi anni, l'ente ha deciso di prolungare anche per il 2018 la chiusura.