Quantcast
C'è chi segue un copione e chi va a braccio: l'improvvisazione si impara a Vimercate - MBNews
Cultura

C’è chi segue un copione e chi va a braccio: l’improvvisazione si impara a Vimercate

Grande successo di Improvincia, compagnia che ha portato in Brianza questa particolare forma di espressione teatrale.

vimercate-impro-teatro

Immaginate uno spettacolo teatrale senza teatro, senza copione, con un tema che dà il “la” ma con una serie di parole, suggerimenti ed eventi che stravolgono totalmente il punto di partenza: insomma, uno spettacolo che tutti sanno come inizia, ma nessuno, nemmeno gli attori, sa come finirà.

Non siamo impazziti, questa forma d’arte esiste e si chiama improvvisazione teatrale: a Vimercate, in via Trieste, ha sede Improvincia, un’associazione relativamente giovane che la porta avanti con successo, con spettacoli che definire divertenti sembra riduttivo e con un’accademia per chi volesse imparare a fare questo, l’improvvisatore teatrale.

«Siamo un gruppo di amici brianzoli, formati alla scuola Teatribù di Milano – racconta Elena Lah, presidentessa di Improvincia – Nel 2010 abbiamo avuto l’idea di unirci in un’associazione culturale, per continuare a studiare insieme le tecniche di improvvisazione teatrale, per passione e per portare questa particolare forma teatrale anche in Brianza».

Tanti gli spettacoli messi in scena in questi anni da Improvincia, in particolare quelli al Teatro Oreno, dal momento che l’associazione è inserita da 4 anni nella stagione. Ma il teatro, in realtà, è un qualcosa in più, perché la particolarità di questa forma espressiva è senza dubbio quella di poter essere messa in scena ovunque. «Si inizia da un format che è sempre uguale – spiega Elena – ma lo spettacolo non è mai lo stesso: durante l’evento si ascoltano i suggerimenti del pubblico, si procede a ruota libera perché non c’è un copione. Il che porta spesso a situazioni comiche. C’è grande interattività con il pubblico e c’è la grande magia dell’unicità, ovvero del fatto che, poiché la storia alla fine cambia sempre, nessuno spettacolo sarà mai uguale a un altro».

Sono 80 al momento gli iscritti a Improvincia, tra scuola e compagnia. I corsi si svolgono a Vimercate in spazi messi a disposizione dal Comune. Per chi volesse conoscere questa particolare forma teatrale, può vedere in scena gli attori il 23 febbraio a Pessano con Bornago, presso Manifattura K, durante lo spettacolo “In un soffio” in occasione di M’illumino di Meno.

A Vimercate, invece, Improvincia tornerà ad esibirsi il 3 marzo, sul palco di TeatrOreno con “Maestro Impro“: guidati da due registi gli attori si sfideranno a suon di games e scene improvvisate per decretare il nuovo Maestro di Improvincia, ne uscirà un incredibile spettacolo ad eliminazione in cui gli attori proporranno scene e storie intriganti e divertenti in cui sarà poi il pubblico a decretare il vincitore della serata.