10 Agosto 2020 Segnala una notizia
Concorezzo, la Lega lascia la Giunta. Il sindaco: «Spero in una soluzione»

Concorezzo, la Lega lascia la Giunta. Il sindaco: «Spero in una soluzione»

29 Agosto 2017

Silenzio stampa: questo il diktat della sezione concorrezzese del Carroccio, che ha scelto di mantenere il più stretto riserbo sulle dimissioni presentate nei giorni scorsi dall’Αssessore all’Urbanistica Fabio Ghezzi, dal vicesindaco e Αssessore al Commercio Michela Zaninelli e dal Presidente del Consiglio Comunale Mauro Capitanio

Le uniche dichiarazioni arrivano dal vicesindaco Zaninelli, ma solo per confermare le motivazioni che sarebbero alla base della decisione: la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso sarebbe il Comparto 8, un’area non distante da Vimercate e dalle Torri Bianche su cui è prevista la realizzazione di due grattacieli ad uso terziario e commerciale, nonché diversi appartamenti.

riccardo borgonovo-concorezzoIl piano, approvato nel 2008, è stato rivisto una prima volta tra il 2013 e il 2014, mentre ora una nuova variante porterebbe una diminuzione del terziario a favore della quota abitativa, scelte non condivise dalla Lega Nord, che avrebbe quindi deciso di dare un segnale forte al Primo Cittadino.

Questa motivazione, però, non convince del tutto il sindaco Riccardo Borgonovo. «È da qualche mese che si respirano tensioni» ha spiegato. «Ma sinceramente non penso che sia questa la reale questione di cui dibattere: il comparto risale al 2008 e da allora il progetto è stato rivisto e ridimensionato con una riduzione del volume». 

Αppena rientrato da una breve vacanza in famiglia, il Primo Cittadino sta organizzando un incontro chiarificatore: «Sto organizzando un incontro che dovrebbe svolgersi entro la fine della settimana, in modo da discutere delle scelte e capire se è possibile andare avanti: se si tratta di motivazioni oggettive, sono sicuro che potremmo trovare una soluzione. Se invece si tratta solo di questioni ideologiche, vedremo cosa fare». 

Il Primo Cittadino fa riferimento ad alcune situazioni che, nelle scorse settimane, hanno creato discussioni, come la richiesta da parte della Lega di adottare il pugno di ferro emanando un’ordinanza contro accattonaggio e schiamazzi. Borgonovo, però, aveva messo da parte la richiesta, dichiarando di non vedere il degrado descritto dai colleghi e sottolineando come la situazione fosse serena e sotto controllo. Ma altre questioni potrebbero aver generato la spaccatura, ad esempio l’arrivo di una trentina di profughi, in paese ormai da qualche mese. 

La decisione di uscire dalla Giunta per il momento non mette in discussione il sostegno dei tre consiglieri comunali della Lega alla maggioranza.

Per conoscere come si evolverà questa vicenda, quindi, non resta che aspettare. 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Lutto nel calcio brianzolo: Pol. Di Nova piange il suo allenatore Gianluca De Martino

Fatale un malore per il neo coach brianzolo. Oltre nel mondo dello sport, De Martino era noto e stimato anche nel campo della ristorazione: era infatti titolare di un ristorante a Carate Brianza. 

Covid, nessun decesso in Lombardia. Due nuovi contagi i Brianza

Nessun decesso, aumentano ‘Guariti e dimessi’ (+72), calano i ricoveri (stabili quelli in terapia intensiva e diminuiscono di 5 quelli in terapia non intensiva).

Intervista al sindaco di Monza, Dario Allevi: “Credo nei monzesi e nella loro grande forza di volontà”

In prima linea durante l'emergenza Covid, il sindaco di Monza Dario Allevi ha raccontato alla nostra redazione le fasi più delicate vissute durante la pandemia.

Brugherio, infortunio sul lavoro: 45enne perde la falange di una mano

Un 45enne, per un infortunio sul lavoro, ha subito l'amputazione della 3° falange dell'indice della mano destra.

Lissone, pacco dono per i nuovi nati: le famiglie ritirano il kit in farmarcia

I kit Pacco dono, già disponibili nelle 4 LloydsFarmacie di Lissone, potranno essere ritirati dalle famiglie previa presentazione della lettera ricevuta da parte del Comune.