25 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Monza assicura il patrimonio arboreo del Parco, valore complessivo 3 mln

Monza assicura il patrimonio arboreo del Parco, valore complessivo 3 mln

19 Agosto 2016

Rare, pregiate e talvolta vittime di danneggiamenti. Sono così le piante del Parco di Monza. Uno dei patrimoni arborei più importanti e ricchi a livello europeo che, se da una parte rende orgogliosa l’amministrazione comunale, dall’altra impone obblighi precisi sopratutto per quanto riguarda l’assicurazione, anche contro eventuali danni causati da terzi. A fine luglio infatti la giunta municipale ha deciso di rinnovare la polizza stipulata l’anno passato, con un costo di 13 mila euro e rotti e una somma assicurata a valore intero di 2.738.848 euro. Limite d’indennizzo per sinistro: 200.000 per anno.

La superficie totale del Parco, compresi i giardini, è di 7.325.000 mq. di cui 3.260.000 a bosco e il resto a prato. Le specie presenti sono numerose e di un certo valore. Solo per fare qualche esempio: la Farnia, la Rovere e numerosi alberi tipici locali molto diffusi nei boschi del Parco quali gli Aceri, il Carpino bianco, il Frassino, oltre a specie provenienti addirittura da altri continenti quali la Robinia, la Quercia rossa, i Cedri, il Faggio, le Magnolie.

Fra le varie condizioni inserite nel contratto, compare anche l’obbligo a carico della Compagnia individuata di rendersi disponibile a considerare assicurati anche i costi di eventuale reimpianto degli alberi danneggiati, calcolata sulla base del prezzo corrente di mercato.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi