20 Aprile 2021 Segnala una notizia
Associazione Vittime del Dovere: 3.500 studenti brianzoli a "scuola di legalità"

Associazione Vittime del Dovere: 3.500 studenti brianzoli a “scuola di legalità”

30 Gennaio 2016

Prevenire i comportamenti a rischio, promuovere e rafforzare la consapevolezza che la legalità è il pilastro della convivenza civile, comprendere il ruolo e la funzione delle istituzioni democratiche. Questi sono alcuni degli obiettivi del “Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità: Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza ed Esercito Italiano insieme per la legalità, in memoria delle Vittime del Dovere – a.s. 2015/16”, rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di primo e secondo grado della Provincia di Monza e Brianza.

L’Associazione Vittime del Dovere, nata per sostenere le famiglie e per ricordare il sacrificio di chi, appartenendo alle Forze dell’Ordine, Forze Armate e Magistratura, per quei valori ha donato la propria vita, d’intesa con le istituzioni civili e militari del territorio lombardo, presenta per l’anno scolastico 2015/16 una nuova edizione del progetto, al fine di dare un’ampia panoramica su alcuni aspetti della legalità, importanti nell’educazione di ogni giovane.

associazione vittime del dovere progetto interforze 2015 2016 conferenza stampa monza 4

Un’edizione speciale quella 2015/2016, poiché per la prima volta si aggiunge la preziosa collaborazione dell’Esercito Italiano con un modulo tutto nuovo. Il Progetto anche quest’anno è stato insignito della medaglia del Presidente della Repubblica.Hanno aderito al progetto 19 Istituti della Provincia di Monza e Brianza per un totale di circa 3.500 studenti (IIS “Castiglioni” di Limbiate, SS di 1°grado “Falcone – Borsellino di Caponago, IIS “Ettore Majorana” di Cesano Maderno, Istituto “Meroni” di Lissone, I.P.S.S.E.C. “A.Olivetti” di Monza, Istituto Comprensivo “Rodari” di Seregno, “Istituto Comprensivo di via Prati” di Desio, IIS “Mosè Bianchi” di Monza, Liceo “Parini” di Seregno, Liceo classico e musicale “Zucchi” di Monza, “Istituto comprensivo via Correggio” di Monza, Istituto Comprensivo “Bagatti Valsecchi, Scuola secondaria di 1° grado “Agnesi” di Varedo, Istituto Comprensivo Statale “Ada Negri” di Cavengo, Istituto Comprensivo “Salvo D’Acquisto” di Muggiò, Liceo classico e scientifico “Majorana” di Desio, Istituto Comprensivo “Alfredo Sassi” di Renate, “Istituto comprensivo di Carnate”, Istituto Comprensivo “Aldo Moro” di Seregno”, ITIS “Albert Einstein” di Vimercate, ITSCG).

Oltre a ricordare la storia e il sacrificio delle vittime, facendo conoscere ai giovani il ruolo delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate che quotidianamente lavorano al servizio della collettività, l’obiettivo degli incontri è contribuire a creare negli studenti, un senso di appartenenza positivo e costruttivo nella comunità con cui condividono la loro quotidianità. I ragazzi potranno acquisire coscienza dei comportamenti corretti, delle fondamentali norme di convivenza sociale e democratica nell’ambito di una società civile individuandone, contestualmente in modo critico, gli atteggiamenti scorretti ed illegali al fine di contrastarli e renderli inefficaci.

Gli argomenti affrontati saranno tanti e calibrati anche sull’età dei ragazzi, nella consapevolezza della diversità dei bisogni del target di destinazione e degli interventi preposti:“Cyberbullying e cyberstalking: conoscerli per difendersi” in collaborazione con la Polizia di Stato (per gli Istituti secondari di primo grado); “Alcol e droga – le dipendenze che umiliano i giovani” in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri (per gli Istituti secondari di primo e secondo grado); “Educazione della Legalità economica” in collaborazione con la Guardia di Finanza (per gli Istituti secondari di secondo grado);“L’Esercito Italiano e il contrasto alla criminalità e al terrorismo sul territorio nazionale e in campo internazionale” in collaborazione con l’Esercito Italiano (per gli Istituti secondari di secondo grado).Gli incontri tra gli studenti, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, Forze Armate e l’Associazione Vittime del Dovere si svolgeranno presso gli auditorium delle scuole, sale pubbliche e/o teatri presenti sul territorio brianzolo.

Al termine delle conferenze, sarà richiesto agli studenti di sviluppare, secondo il loro interesse e la loro sensibilità, degli elaborati (grafici, scritti, multimediali, individuali o collettivi) sulle tematiche affrontate. I lavori, suddivisi per categorie e argomenti, verranno valutati da una commissione composta da membri designati dai soggetti attuatori, e quelli ritenuti più efficaci saranno premiati con un attestato ed una borsa di studio per l’acquisto di materiale didattico. La cerimonia di premiazione si svolgerà nel mese di maggio presso il Teatro Villoresi di Monza.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi