18 Settembre 2020 Segnala una notizia
Il Governo si prepara a cedere le quote di Stmicroeletronics

Il Governo si prepara a cedere le quote di Stmicroeletronics

14 Aprile 2015

Il governo Renzi sta preparando la privatizzazione di StMicroeletronics: secondo le prime indiscrezioni la cessione potrebbe arrivare entro giugno.

Dalle analisi del Sole 24 Ore all’interno dell’ultimo Documento di Economia e Finanza stilato dal governo Renzi, lo Stato si prepara a mettere sul mercato tre aziende di grande valore: Enav, Poste e StMicroeletronics. St è oggi controllata con il 27,5% da St Holding, di cui il 50% di proprietà del Mef (ministero dell’economia e delle finanze) e 50% del governo francese.

“Nel rispetto degli impegni definiti negli accordi parasociali in essere con l’azionista pubblico francese – sottolinea l’anticipazione citata da Il Sole 24 Ore – la societa’ puo’ essere ceduta ad un soggetto pubblico. Tale soggetto è individuato nel Fondo strategico italiano o sue controllate. La fase preparatoria per la realizzazione di tale cessione e’ in corso di completamento”.

Un’anticipazione che ha messo subito in preallarme i sindacati che hanno sempre visto come un rischio la cessione del pacchetto pubblico di St. In questi mesi poi l’azinda è stata strettamente legata al ridimensionamento di Micron, assumendo decine di dipendenti Micron.

“La cessione al Fondo Strategico non credo porterà dei giovamenti all’azienda – afferma Angela Mondellini, segretaria Fiom Cgil MB – un conto è se il governo deciderà di fare degli investimenti per St, ma se come oggi, non si darà importanza ad un’azienda vermanete strategica, si tratterà solo di una mera vendita per fare cassa senza nessun progetto per il futuro.”

Concetto ribadito anche da Roberta Turi, segretaria nazionale Fiom-Cgil: “Il cambio di proprietà per il governo italiano serve solo a fare cassa e non a rilanciare un settore strategico come quello della microelettronica tra i più avanzati in Italia, evidenziando ancora una volta il completo disinteresse da parte dell’esecutivo riguardo il futuro industriale di StMicroelectronics nel nostro Paese – si legge nella nota – Il tutto si inserisce in uno scenario già negativo per la mancata conferma dei circa 540 milioni di euro previsti entro il 2017 dai piani industriali di StM e per la posizione di completa chiusura rispetto al rinnovo del contratto di secondo livello. Serve immediatamente un incontro presso il ministero dello Sviluppo economico per avere garanzie che questo passaggio di quote non metta in discussione gli equilibri tra Italia e Francia, in verità in parte già compromessi dalle evidenti differenze di investimenti effettuati dai due governi, dove la Francia la fa da padrona.”

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi

Arcore: tre giorni di festa in Villa Borromeo d’Adda

Moltissime le attività e le iniziative in programma da sabato 19 a lunedì 21 settembre, il tutto in massima sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti.

“Ciàpa sü e porta a cà”: il primo gioco in scatola sulla Brianza. L’idea di due giovani concorezzesi

L'uscita del gioco è prevista per fine ottobre.

Monza, il Comune vende l’ex Fiera. Ricavi per oltre 5 mln di euro

Un ricorso al Consiglio di Stato rischiava di far saltare l’affare che vede al centro l’area ex Fiera di Monza.

Monza capitale del buon vino: al via Monza Wine Experience

Fino a domenica protagonista in città la manifestazione che ha come protagonista il vino.

Una dottoressa degli Istituti Clinici Zucchi di Monza tra i volti della campagna di Manila Grace

Parte delle vendite di ogni capo della collezione verrà devoluta alla Gruppo San Donato Foundation, a supporto dei suoi progetti di ricerca e delle iniziative di prevenzione per il cuore delle donne.