12 Maggio 2021 Segnala una notizia
Monza: al Manzoni “Volo Novezerotre” il viaggio dell’atleta Emil Zátopek

Monza: al Manzoni “Volo Novezerotre” il viaggio dell’atleta Emil Zátopek

16 Marzo 2015

“Volo Novezerotre”, questo il titolo dello spettacolo, in scena giovedì 19 marzo alle ore 21.00 al Teatro Manzoni di Monza, che ricorda il viaggio dell’atleta cecoslovacco Emil Zátopek (1922-2000).

È con il numero 903 che l’atleta ai Giochi Olimpici di Helsinki del 1952 vince tre medaglie d’oro e consegue i record del mondo nelle tre differenti discipline della corsa: 5.000 mt, 10.000 mt e la maratona. Impresa unica, memorabile, quella maratona che decide di correre all’ultimo momento: “Se vuoi vincere corri i cento, se vuoi vivere corri la maratona”.

Vive Emil, ma la fatica della vita si vede tutta: sul volto, sulle spalle, nelle gambe. Si contrae, si contorce. Ansima, sbuffa, digrigna, stride come una locomotiva. La locomotiva umana, come era stato soprannominato. Nessuno stile, tutta forza. Corre anche nella vita Emil, attraverso la storia del suo Paese, la Cecoslovacchia, e non sfugge a nulla: al regime, alla primavera di Praga, al suo declino. Eppure, convinto di avere incontrato la fortuna e di avere vissuto la vera vita, sorride. Anche quando il regime lo confina in Siberia, per 7 anni ai lavori forzati nelle miniere di Uranio, dopo che si era schierato con i rivoluzionari firmando il Manifesto delle Duemila Parole durante la Primavera di Praga nel 1968. Anche quando, rimpatriato, lo mettono a fare il netturbino e mentre passa i sacchi ai suoi compagni, tutti escono dalle case per vederlo e lui corre, corre ancora… dietro il camion della spazzatura.

NOTE DI REGIA: Emil Zatopek, la locomotiva umana, più di ogni altra cosa amava correre e amava vincere. Questo lo distingueva da tutti. Ma distinguersi nel suo Paese era una pericolosa inclinazione, che andava sorvegliata, tenuta sotto controllo. Vincere senza distinguersi per il bene della bandiera e dell’ideale Socialista, questo si sarebbe voluto da lui, ma sarebbe stato come chiedere ad un uccello di volare, dopo avergli spezzato le ali. “Volo 903: Emil Zatopek: il viaggio di un atleta” tenta di restituire questa paradossale contraddizione di un sistema coercitivo che vorrebbe “normalizzare” un uomo reso scomodo dal suo stesso talento e dalla sua passione per la corsa, per esaltarne solamente le sue doti sportive che tengono alta la bandiera di un ideale, con incetta di record e medaglie.
Ciò che rendeva Emil Zatopek un fenomeno sportivo era appunto la sua individualità, la sua ricca umanità: conoscitore del dolore e capace di sconfiggere la sofferenza in gara e fuori dalle competizioni, uomo che non poteva rimanere insensibile alla proposta di rinnovamento di un Socialismo dal volto umano, promulgato nel Manifesto delle Duemila Parole, nella primavera praghese del 1968. Partendo da queste premesse in scena prende vita una sorta di processo onirico. Due attori ad animarlo di fronte al pubblico, testimone silente. L’aula del processo: un’arena, una pista da corsa, uno stadio olimpico. Il resto è nelle gambe, nel respiro, nella fatica di una corsa, quella degli interpreti intenti ad evocare “la corsa di una vita”, la vita di Emil Zatopek.

I biglietti dello spettacolo sono in vendita dal 18 novembre in botteghino, situato in via Manzoni 23 a Monza e aperto dal martedì al sabato h 10.30-13 e 15-18. Nelle giornate di spettacolo il botteghino riapre 30 minuti prima dell’inizio della recita. I biglietti interi sono in vendita anche on-line sui portali bigliettoveloce e ticketone

Il costo dei biglietti, a posto unico numerato, è di: Interi: € 15; Ridotti: € 8; Riduzioni riservate a: persone diversamente abili, under 18, Abbonati Stagione di Prosa, Enti Convenzionati.

Per informazioni sui biglietti e sugli abbonamenti per gruppi organizzati, inviare la richiesta con i propri recapiti a: [email protected]

Fonte e foto Ufficio Stampa Teatro Manzoni
Foto @AndreaButti

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi