24 maggio 2018 Segnala una notizia
Domani la prima lezione di Motorsport Technical School 2014-2015

Domani la prima lezione di Motorsport Technical School 2014-2015

4 dicembre 2014

Per i giovani talenti che hanno superato le rigide selezioni d’ingresso è giunto finalmente il momento di trasformare in realtà il sogno del Motorsport. Il prossimo venerdì 5 dicembre, infatti, prenderanno il via i corsi 2014 – 2015 targati MTS Motorsport Technical School, l’esclusiva scuola per professionisti delle corse.
La prima lezione si svolgerà a porte aperte presso gli spazi riservati alla scuola nell’Autodromo nazionale di Monza. S’inizierà con il saluto di Ivan Capelli, Presidente ACI Milano, la consegna ufficiale delle tute, del materiale didattico e l’allestimento degli spazi da lavoro; ci si sposterà poi in aula per il benvenuto ufficiale dell’Autodromo con Alfredo Grandi, responsabile della comunicazione, che terrà una presentazione della storia del circuito e delle principali competizioni. Nel pomeriggio interverrà l’ing. Carlo Dell’Orto, Team manager & technical manager TomCat Racing – Team Principal.
«Le classi per meccanici di auto da competizione, moto da corsa e ingegneri di pista sono a numero chiuso per mantenere alto il livello formativo e puntuale l’attenzione dei docenti ai singoli allievi. Ogni anno aumentano gli aspiranti studenti che si presentano ai test d’ingresso – spiega Eugenia Capanna, Direttrice di MTS – Quest’ottimo risultato è sicuramente merito del buon nome che, negli anni, ci siamo costruiti con i Team che hanno ospitato i nostri allievi: la qualità della preparazione che la scuola assicura è una garanzia sulla quale le Squadre puntano senza esitazione».
I corsi per i meccanici di auto e moto prevedono 160 ore di lezioni teoriche e pratiche articolate in più weekend, oltre alla possibilità per i migliori allievi di vivere una stagione di training on the job presso i Team.

Vengono affrontati a 360 gradi argomenti di motoristica, elettronica, pneumatici, analisi di tutte le problematiche e loro risoluzioni, fino alla gestione psicologica-emotiva di sé e in relazione con il pilota. Il corso per ingegneri di pista è tenuto in lingua inglese e ha una durata complessiva di 240 ore, oltre al periodo di tirocinio pratico, per la definizione di un profilo professionale a tutto tondo che contempla competenze tecniche e conoscenze dalla meccanica, fino alla dinamica del veicolo e alla tecnologia avanzata.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate il 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi

L’Ndrangheta in Brianza e perchè l’inchiesta Domus Aurea è solo all’inizio

Inchiesta dopo inchiesta il Pm Bellomo sta scoprendo anche in Brianza i legami con la malavita. Restano ancora molte cose da scoprire.

Vimercate, auto contromano in Tangenziale Est: grave un 84enne

L'uomo ha percorso diversi chilometri in direzione opposta al senso di marcia, fino allo scontro frontale con un'automobile guidata da un 47enne che non sarebbe in pericolo di vita

Commercio, a Seregno il cinese Sandro apre l’Iper Store Bazar

Nel locale di via Valassina si possono trovare prodotti di ogni categoria merceologica. Accoglienza, pulizia e ordine sono un must.

Giuseppe Malaspina: il passato difficile, l’ascesa e l’arresto

Ecco il ritratto di un uomo descritto dai suoi stessi collaboratori "di una bramosia oltre decenza".

Il “salotto buono” di Monza sotto scacco tra gang di ragazzi, droga e degrado

Commercianti e residenti sul piede di guerra. L'amministrazione, in particolare l'assessore alla Sicurezza, sta pensando di assumere delle guardie private.