22 Settembre 2021 Segnala una notizia
Bernareggio: raid vandalico in palestra. Tre minorenni fermati

Bernareggio: raid vandalico in palestra. Tre minorenni fermati

31 Luglio 2014

Raid vandalico nella notte fra venerdì e sabato all’interno della palestra Ronchi di via Europa di Bernareggio. I danni sono ingenti, circa ottomila euro, anche se fortunatamente i teppisti non sono riusciti a dare fuoco agli oggetti presenti.

Hanno scavalcato prima la recinzione, poi hanno forzato la porta di ingresso, e una volta dentro hanno iniziato a mettere a ferro e fuoco tutto quello che avevano sotto mano. Materassini, attrezzi, palloni da basket. Cercando di rompere tutto, hanno anche tentato. fortunatamente senza riuscirci, di dare fuoco ai tappetini e a pezzi di pavimento. Ieri notte, ma anche nella notte fra domenica e lunedì i vandali sono tornati all’attacco rientrando nella palestra ma non riuscendo a fare ulteriori danni. E proprio ieri sera i carabinieri sono riusciti a bloccarli, denunciandoli a piede libero. Si tratta di tre minorenni, forse residenti in città, di un’età fra i 15 e i 16 anni.

Sconcertato il neo-sindaco, Andrea Esposito, che ha dovuto fronteggiare una situazione non nuova per un paese come Bernareggio che nel recente passato ha già dovuto fare i conti con i vandali.

“Siamo di fronte ad un danno ingente per la città ma soprattutto ad una situazione di disagio minorile – afferma Andrea Esposito – i danni ai beni comuni, sono da sommare a quelli fatti alle attrezzature presenti delle varie società sportive che utilizzano la struttura, che non sono ancora stati quantificati. A settembre apriremo un dialogo fra l’amministrazione, le scuole, l’oratorio e i servizi sociali per affrontare e cercare di risolvere il problema”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Commenti

  1. MassimoC dice:

    Disagio giovanile….. ma che schifo! Un teppista è un teppista, altro che disagio giovanile: quando distrugge o picchia un suo coetaneo lo fa per il gusto di far del male, mica perchè la mamma non gli ha comprato il gelato la sera prima.
    Botte da orbi a loro e ai loro genitori, soprattutto se hanno il coraggio di difenderli.

    • Darkkest dice:

      Facile che li difendano. Settimana scorsa 4 minorenni e due minorate sotto casa mia, casino tutta notte e alle 8 di mattina (OTTO di mattina) non avevano ancora finito, ho chiamato i carabinieri per non finire io in galera. Ne ho fatte di cotte e di crude ma almeno a un certo punto tornavo a casa, ste merde nemmeno una famiglia che li reclama hanno. E se non arrivavano i carabinieri erano ancora lì. Gli schiaffi, e tanti, altro che il dialogo.

Articoli più letti di oggi