Quantcast
Ac Monza, tante novità e la promessa di Mauro Ulizio: "In Serie A tra 5 anni" - MBNews
Sport

Ac Monza, tante novità e la promessa di Mauro Ulizio: “In Serie A tra 5 anni”

La prima squadra del Monza per la stagione 2014/15 ha iniziato a lavorare ieri pomeriggio al centro sportivo Monzello agli ordini del nuovo staff tecnico guidato dall’allenatore Fulvio Pea.

calcio-monza-monzello

La prima squadra del Monza per la stagione 2014/15 ha iniziato a lavorare ieri pomeriggio al centro sportivo Monzello agli ordini del nuovo staff tecnico guidato dall’allenatore Fulvio Pea. Oltre un centinaio i tifosi biancorossi presenti, tra cui una folta rappresentanza del Monza Club Libertà, a testimonianza delle grandi aspettative generate dalle prime battute di calciomercato. L’obiettivo del ritorno in Serie B dopo 14 anni di assenza è ritenuto concreto, anche se sarà praticamente un’impresa risultare una delle 4 promosse su 60 squadre partecipanti al nuovo campionato di Divisione Unica.

Per ottenere il salto di categoria nel giro di due anni al massimo, nei giorni scorsi sono stati ingaggiati altri otto giocatori, che si sono aggiunti ai nuovi arrivi dell’attaccante Virdis e dei centrocampisti Foglio e D’Alessandro. Si tratta del portiere Sergio Viotti, 24 anni, proveniente dalla Juve Stabia (ma è in prestito dal Chievoverona), dove nell’ultima stagione di Serie B ha subito 23 gol in 12 partite (in cadetteria ha militato anche nel Brescia, nella Triestina e nel Grosseto), i difensori Leonardo Massoni, 27 anni, proveniente dal Perugia, dove nell’ultima stagione di Prima Divisione ha messo a segno 2 gol in 24 partite (ha firmato un contratto triennale), e Andrea Beduschi, 22 anni, proveniente dall’Albinoleffe, dove nell’ultima stagione di Prima Divisione ha messo a segno 1 gol in 16 partite (in passato ha giocato in Serie B proprio coi seriani; ha firmato un contratto biennale), i centrocampisti Marco Perini, 29 anni, nativo di Monza, proveniente dal Grosseto, dove nell’ultima mezza stagione di Prima Divisione ha totalizzato 10 presenze (ha firmato un contratto biennale), Gianfilippo Dal Poggetto, 22 anni, proveniente dal Bellaria Igea Marina, dove nell’ultima stagione di Seconda Divisione ha messo a segno 1 gol in 8 partite (ha firmato un contratto annuale), e Salvatore Burrai, 27 anni, proveniente dal Modena, dove nell’ultima stagione di Serie B ha totalizzato 12 presenze (in passato ha giocato in Serie A con la maglia del Cagliari; ha firmato un contratto triennale), e gli attaccanti Valerio Anastasi, 24 anni, proveniente dalla Reggiana (ma è in prestito dal Chievoverona), dove nell’ultima stagione di Prima Divisione ha messo a segno 7 gol in 29 partite (in passato ha giocato in Serie A proprio coi clivensi), e Igor Radrezza, 21 anni, proveniente dal Padova, dove nell’ultima stagione di Serie B ha totalizzato 3 presenze (ha firmato un contratto annuale).

calcio-monza-monzello-gruppoLa campagna acquisti, però, non è di certo finita. Tanto per cominciare ci sono cinque giocatori al lavoro da ieri assieme agli altri che sperano in un contratto col Monza: sono il portiere Daniele Dessalvi (la scorsa stagione in forza all’Arbus), il difensore neozelandese Liam Graham (svincolato un anno fa dall’Ascoli, ex Nazionale Under 20), il centrocampista brasiliano Filipe Hernandez de Oliveira (detto Filipe Aguaì, svincolato dal Bellaria Igea Marina) e gli attaccanti Matteo Alessandroni (svincolato dal Santarcangelo) e Daniele Grandi (svincolato dal Bellaria Igea Marina). Per quest’ultimo il tesseramento è ormai certo: “Siamo sicuri che a Monza tornerà ai livelli di quando giocava nelle giovanili dell’Atalanta” ha dichiarato il direttore tecnico Alfredo Pasini. Oggi, inoltre, si sono aggregati il portiere Andrea Caroppo (svincolato dal Renate) e il centrocampista canadese Jonathan Parolini (svincolato dal Bellaria Igea Marina). L’arrivo di questi elementi in prova ha comportato l’accantonamento dei migliori ragazzi delle giovanili del Monza, che dunque non partiranno mercoledì prossimo per il ritiro di Tonezza del Cimone, in provincia di Vicenza. Non sono stati convocati neppure quattro giocatori della prima squadra: Miello, Martino (a sorpresa), Fronda (rientrato dal prestito alla Pro Sesto) e Marioli (rientrato dal prestito all’Inveruno). “Sono quattro degli elementi sul mercato – ha spiegato Pasini – Il primo dovrebbe svincolarsi per scendere in Serie D a vestire la maglia del Chieri (società per cui sta per firmare anche il già svincolato Grauso, ndr), il secondo è inserito in una trattativa importante, mentre gli altri due si sono appena svincolati per essere tesserati dalle società di Serie D che li avevano in prestito”.

calcio-monzello-monzaPoco prima che il gruppo di Pea scendesse in campo Pasini e il direttore generale Mauro Ulizio si sono concessi ai microfoni e ai taccuini dei giornalisti. Oggi inizia la scalata verso la Serie B? “No – ha risposto il d.g. – La scalata è iniziata con la conferenza stampa di presentazione di noi due nuovi direttori”. È stato difficile finora il lavoro di mercato? “No, è stato abbastanza facile perché non si sono ancora mossi in tanti. Siamo dunque arrivati abbastanza presto sui nostri obiettivi principali”. L’obiettivo è la promozione immediata? “È impensabile non disputare un campionato di vertice con una squadra così competitiva come è già adesso. Inoltre stiamo trattando 2 o 3 ‘ciliegine sulla torta’. L’attaccante Riccardo Bocalon? Potrebbe essere una di queste. Comunque sarà una squadra senza ‘primedonne’, ma con parecchi giocatori di categoria superiore”. Perché Gasbarroni si è presentato, ma non si è allenato? “Ha ancora problemi fisici riguardanti il pube. Se resterà al Monza? Dipende (al termine dell’intervista i due si sono appartati in un angolo del centro sportivo e hanno discusso animatamente per circa mezzora; ricordiamo che il fantasista ha chiesto di essere ceduto, ndr)”. Preferirebbe che i tre gironi rispettassero criteri geografici o no? “Essere in un girone con squadre del nord sarebbe più tranquillo, ma se ci inserissero in un girone con squadre del sud sarebbe affascinante data l’importanza di certe piazze”. È soddisfatto della campagna abbonamenti? “Sinceramente non mi aspettavo così tanti abbonati (circa 650, ndr) già oggi. È anche grazie al presidente Anthony Armstrong-Emery, che ci ha dato le risorse economiche per fare subito una campagna acquisti importante”. Quanti anni ci vorranno per salire per la prima volta in Serie A? “Sommate 1 o 2 anni di Divisione Unica a 3 o 4 anni di Serie B”.

calcio-monza-monzello-peaAnche per Pasini il mercato “è andato abbastanza bene rispetto ai nostri piani. Abbiamo ancora alcune operazioni importanti da concludere in entrata. Ma c’è pure un po’ di lavoro da svolgere in uscita. Le operazioni finora portate a termine non sono state troppo complicate perché il Monza ha mostrato un certo ‘appeal’ grazie anche ai programmi ambiziosi. Per i due colpi che ci mancano siamo in concorrenza con società di Serie B”. Gasbarroni rimarrà al Monza? “Stiamo valutando assieme anche al suo agente la soluzione migliore per noi e per lui. La prossima settimana si conoscerà il suo futuro”. Perché Vita non si è presentato al raduno? “Ci ha chiesto un paio di giorni di permesso. Lui vuole giocare in Serie B e diverse società sono interessate ad averlo. Ormai escludo che venga prestato: chi lo vuole deve acquistare il suo cartellino”. Preferirebbe che i tre gironi rispettassero criteri geografici o no? “Sì, perché i derby sono affascinanti e per limitare i costi delle trasferte”.

calcio-monza-monzello-giocatoreTornando alle trattative di mercato, Allegretti ha deciso di non sottoscrivere il nuovo contratto propostogli dalla dirigenza (un annuale con un ingaggio molto più basso rispetto al semestrale scaduto). “Purtroppo non abbiamo trovato un accordo con il suo agente riguardo all’aspetto dell’interpretazione del nuovo ruolo che era stato proposto al giocatore all’interno della squadra” ha commentato Pasini. Al play-maker era stato chiesto di fare da “chioccia”, prospettandogli un suo utilizzo in campo solo in una manciata di partite. A centrocampo, comunque, arriverà tra un paio di settimane il Nazionale finlandese, di origine kosovara, Mehmet Hetemaj, che l’Albinoleffe sta per riprendere dal prestito all’Honka (massima serie finnica) per girarlo al club brianzolo. Per l’attacco, invece, si ingaggeranno ancora un paio di giocatori: uno dovrebbe essere Francesco Margiotta (la scorsa stagione in forza all’Unione Venezia), che arriverebbe in prestito dalla Juventus; per l’altro la pista “calda” è quella di Bocalon, ma l’Inter, proprietaria del cartellino, preferirebbe prestarlo al Prato. “È una trattativa che sta continuando da più di un mese con il suo agente Giorgio Zamuner – ha spiegato Pasini – Con lui e col giocatore abbiamo già da tempo raggiunto un accordo, ma purtroppo i contratti di collaborazione dell’Inter con altre società non stanno agevolando la buona riuscita dell’operazione. Nel caso non dovesse andare in porto a breve, andremo avanti coi contatti con una punta importante di categoria superiore”. Non si tratta né del croato Sasa Bjelanovic, quest’anno al Varese, né di Francesco Stanco, quest’anno al Modena, trattative ormai superate.

È vero che il Monza sta trattando l’ex centrocampista del Milan, del Vicenza e della Nazionale, Massimo Ambrosini, appena svincolatosi dalla Fiorentina? “È un grande giocatore – ha risposto Pasini – ma sarebbe un’operazione non coerente con la nostra filosofia di ricostruzione della squadra”. Oggi, dunque, se Pea dovesse schierare un “undici” in una partita ufficiale probabilmente proporrebbe il seguente schieramento (il sistema adottato è il 4-4-2): Viotti; D’Alessandro, Briganti, Massoni, Anghileri; Vita, Perini, Burrai, Foglio; Anastasi, Virdis.

calcio-monza-monzello-gruppettoMercoledì allora la squadra si trasferirà a Tonezza del Cimone, dove il giorno dopo affronterà in amichevole una selezione locale. Domenica 20 il gruppo tornerà provvisoriamente a Monza per disputare alle ore 18 la prestigiosa amichevole con il Milan. Dal 21 al 25 luglio sarà di nuovo in ritiro a Tonezza del Cimone, prima di tornare nel capoluogo brianteo per un’altra amichevole contro una compagine dilettantistica lombarda. Dopo un paio di giorni di riposo è prevista l’ultima fase di ritiro a Tonezza del Cimone fino a domenica 3 agosto, quando si disputerà un’amichevole, probabilmente contro la Pergolettese. Sempre ad agosto è prevista una partita contro l’Equipe Lombardia (la selezione di professionisti disoccupati che si allenerà nel centro sportivo Monzello dal 28 luglio al 31 agosto, disputando 14 amichevoli, anche contro la Pro Sesto, la Pergolettese, il Varese, l’Albinoleffe, il Renate, la Caronnese e il Como) e una contro una squadra di Serie A.

Foto di Stefano Gaiani

commenta