24 Giugno 2021 Segnala una notizia
Lissone, più abitanti e meno dipendenti comunali. «Vigili in difficoltà»

Lissone, più abitanti e meno dipendenti comunali. «Vigili in difficoltà»

21 Ottobre 2013

Lissone è uno dei 197 comuni del Nord Ovest d’Italia e dei 361 a livello nazionale che ha avuto un incremento demografico di oltre il 25% negli ultimi dieci anni. La popolazione è passata dai circa 34.500 abitanti del 2001 ai 44.500 di oggi, dati Istat. Un balzo notevole e che contrasta con la media dei dipendenti comunali, come denuncia dalle pagine del proprio blog “Il Listone” e come conferma l’assessore con delega alla Demografia, Roberto Beretta: «Paghiamo le scelte politiche degli ultimi 15 anni, quando si poteva assumere e invece si decise di esternalizzare».

La media regionale di dipendenti comunali è di 6,27 ogni 1000 abitanti, Lissone (186 dipendenti comunali) si ferma a quota 4,28 e registra due servizi in forte sofferenza, come conferma lo stesso Beretta: operai e vigili.

«Contiamo 23 vigili quando la media sarebbe di 2 vigili ogni 1000 abitanti. Dovremmo averne 44, parliamo di circa il doppio. Non siamo in grado di fare il terzo turno alla sera e l’aspettativa di sicurezza dei cittadini negli ultimi anni è cresciuta moltissimo, ci chiedono pattugliamenti serali ma mancano gli uomini. E il problema è che andrà sempre peggio, tra tetti di spesa e spending review varie. Oggi un ente comunale può assumere solo il 40% dei dipendenti che, per qualsiasi motivo, abbandonano l’incarico. Le scelte fatte dalle precedenti amministrazioni si sono rivelate un boomerang».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Articoli più letti di oggi