08 Marzo 2021 Segnala una notizia

Consiglio Regionale: le mozioni votate in Aula

15 Marzo 2011

Nella seduta odierna del Consiglio regionale sono state discusse e votate numerose mozioni. Sfratti e Sportello Casa – Via libera alla mozione del PdL in tema di sfratti e sulla realizzazione dello “Sportello Casa” (il primo partirà a Brescia il 28 marzo in via sperimentale, ha annunciato l’assessore alla Casa Domenico Zambetti). Su iniziativa del Presidente della Commissione Territorio Giorgio Pozzi, il documento chiede anche l’intervento del Presidente e della Giunta per estendere ai cittadini “sotto procedura esecutiva di sfratto” l’accesso ai fondi regionali così come avviene per chi è stato licenziato in seguito a crisi aziendali.

Il testo, approvato all’unanimità, chiede inoltre di attivarsi presso il Ministero dell’Interno per rendere possibile la partecipazione delle strutture regionali alle Commissioni Provinciali sull’emergenza casa costituite nelle Prefetture. Lo scopo è rendere più efficace l’azione delle Istituzioni e integrare il Fondo per il sostegno agli affitti per le famiglie più disagiate.

Piani d’emergenza Comuni – Approvata all’unanimità la proposta della Lega Nord sui Piani d’emergenza comunali in caso di calamità naturali (primo firmatario Massimiliano Romeo). Il documento impegna la Giunta regionale a favorire una collaborazione fra gli Enti locali nella redazione dei Piani “su base più ampia di quella comunale” e a organizzare al più presto corsi di formazione per tecnici comunali e provinciali per “utilizzare adeguate risorse interne senza incidere sul bilancio”.

Sullo stesso argomento è stata respinta una mozione del PD (primo firmatario Maurizio Martina) che chiedeva, per i Comuni con popolazione inferiore ai 3000 abitanti, l’abolizione della compartecipazione alle spese per gli interventi a seguito di gravi emergenze.

Meningite – Respinto il documento firmato da Enrico Marcora (UDC) che chiedeva l’impegno di Regione Lombardia a incentivare interventi di prevenzione contro la malattia meningococcica. L’Assessorato ha però assicurato che verranno incrementate le azioni di informazione alle famiglie.

Nucleare – Con il voto contrario di PdL, Lega Nord e UdC, è stata bocciata la proposta dell’Italia dei Valori sullo stoccaggio delle scorie nucleari (primo firmatario Gabriele Sola). Con il documento si chiedeva di affermare l’indisponibilità della Lombardia a consentire il trasporto e il transito di scorie nucleari sul proprio territorio in vista dell’individuazione di possibili siti per lo stoccaggio sul territorio nazionale.

Clonazione animali – Passato all’unanimità l’impegno, chiesto dalla Lega Nord (primo firmatario Jari Colla), di contrastare presso le istituzioni italiane ed europee l’eventuale immissione di animali clonati (compresi loro discendenti e derivati) nella catena alimentare umana e animale.

Legge elettorale – Respinta la mozione dell’Italia dei Valori (primo firmatario Giulio Cavalli) che chiedeva, attraverso una nuova legge elettorale, l’abolizione del “listino bloccato” e l’elezione dei Consiglieri regionali attraverso il sistema della preferenza su base provinciale e l’introduzione del meccanismo della doppia preferenza uomo-donna. La maggioranza ha motivato il proprio voto contrario, spiegando che non è la mozione lo strumento giusto per affrontare questioni legate alla modifica della legge elettorale. “Siamo favorevoli a discutere la nuova legge elettorale – ha detto il Capogruppo della Lega Nord Stefano Galli – ma contrari a una mozione che dia già indicazioni sui contenuti della legge”.

Vivisezione – Approvata a larga maggioranza la mozione della Lega Nord (primo firmatario Renzo Bossi) che chiede alla Giunta, nell’attesa dell’attuazione della direttiva comunitaria a tutela della vita degli animali, ad “attivare presso il ministero della Salute un’eventuale moratoria da applicarsi alle nuove richieste di autorizzazione per strutture di allevamento e detenzione di animali destinati alla ricerca e alla vivisezione e alle autorizzazioni già in essere”. In particolare, come ha chiesto il Consigliere regionale Pd Gianbattista Ferrari, si chiede di trattare con la massima urgenza il caso Green Hill di Montichiari. Obiettivo prioritario – ha spiegato Bossi – è attuare al più presto la Direttiva europea, che tutela la vita e il benessere degli animali, riducendone l’impiego nella sperimentazione a scopi di ricerca. Astenuti i Consiglieri regionali PDL Carlo Saffioti e Sante Zuffada, secondo i quali il documento, tra le altre cose, non affronta in modo sufficiente la tematica dei controlli.

Fotovoltaico – Via libera alla mozione sul fotovoltaico proposta dal PD (primo firmatario il capogruppo Luca Gaffuri). Lo scorso 3 marzo il Governo ha approvato il decreto attuativo della direttiva europea di promozione delle energie rinnovabili, anticipando al 31 maggio la scadenza del “conto energia” che regolamenta gli incentivi. Il documento approvato oggi impegna la Giunta a farsi portavoce presso il Governo dell’esigenza di non lasciare nell’incertezza il settore e di anticipare l’emanazione del decreto ministeriale garantendo “l’equilibrato sviluppo dell’impiego delle nuove tecnologie nel rispetto dell’ambiente e riconoscendo un valore adeguato agli incentivi”.

Rinviata a maggioranza la discussione di una mozione proposta dal Pd, che chiedeva la revoca dell’incarico del Direttore Generale della Asl Milano 1, Pietrogino Pezzano.

Non è stata invece discussa, per mancanza di numero legale (in chiusura di Consiglio), la mozione urgente di Sinistra Ecologia e Libertà che impegnava la Giunta a “sospendere formalmente il programma di realizzazione di centrali atomiche in Italia, esprimendo solidarietà al popolo giapponese”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi