16 Settembre 2019 Segnala una notizia

Happy Hour Safe: a Muggiò test dell’HIV gratuiti

Torna anche quest’anno l’apertura straordinaria degli ambulatori di Muggiò per effettuare gratuitamente test sull’hiv o avere informazioni.

Giornata mondiale per la lotta all’AIDS: nelle ATS test rapidi della saliva gratuiti

Happy Hour Safe, il test rapido della saliva per la diagnosi dell’HIV: a Lecco venerdì 30 novembre dalle 14 alle 17, a Muggiò dal 26 al 30 novembre e il 1° dicembre.

Giornata mondiale contro l’Aids: a Muggiò torna “Happy Hour Safe”

Dal 26 novembre all'1 dicembre 2018 Ats Brianza accoglierà chiunque desideri fare accertamenti o avere informazioni sull’Hiv, garantendo le aperture straordinarie dell’ambulatorio di Muggiò.

Parco Tittoni: una serata di musica e prevenzione con il test gratuito HIV

Una serata OPEN-TEST all’insegna della musica e del sano divertimento per promuovere la cultura della prevenzione dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Giornata mondiale contro l’Aids. Le riflessioni del professor Gori

Il 1° dicembre di ogni anno si celebra la Giornata mondiale contro l’Aids. Al primario del reparto di Malattie infettive al San Gerardo abbiamo chiesto un messaggio importante riguardo a questo tema.

“HIV Cancer Center”, serata tributo a Bono. Gori: “La ricerca salva la vita”

Per supportare l’HIV Cancer Center, ricerca di terapie innovative, l'Anlaids ha organizzato una serata musicale.

Autotest per l’HIV, Mylan di Monza in prima linea per sconfiggere l’epidemia

La società che produce il test per l’autodiagnosi dell’HIV ha uno stabilimento a Monza.

Ritorna Aids Music Running e l’appello a sostenere la ricerca

Ritorna la manifestazione benefica che ha lo scopo di raccogliere fondi per la ricerca contro Hiv. Intervista VIDEO al Prof. Gori. #Programma #Orari

“Happy Hour Safe” test gratuiti contro l’Hiv all’UOMTS di Muggiò

Si tratta di aperture straordinarie dell'ambulatorio che si occupa delle malattie sessualmente trasmesse.

Hiv, creato virus in laboratorio? Anche il San Gerardo in prima fila nello studio

Sono due gruppi italiani, uno dell'ospedale di Monza e uno di Roma, a scoprire il primo contagio di un virus creato in laboratorio, riportandolo al congresso di Boston.