Quantcast
Teatro Manzoni Monza: "Regalo di Natale" di Pupi Avati - MBNews
Eventi
venerdì
17
Dicembre
domenica
19
Dicembre

Teatro Manzoni Monza: “Regalo di Natale” di Pupi Avati

venerdì
17
Dicembre
domenica
19
Dicembre
spettacolo-regalo-natale

Gigio Alberti, Giovanni Esposito
Valerio Santoro, Gennaro Di Biase, Pier Luigi Corallo
in
REGALO DI NATALE
di Pupi Avati
adattamento teatrale Sergio Pierattini
con Gigio Alberti, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase, Pier Luigi Corallo
regia di Marcello Cotugno
Scene Luigi Ferrigno
Costumi Alessandro Lai
Luci Pasquale Mari 

Il carattere di un uomo è il suo destino  (Eraclito)
Ci troviamo in una villa, la notte di Natale. Quattro amici, Franco, Ugo, Lele e Stefano, che non si vedono da dieci anni, incontrano quello che è designato ad essere il “pollo” da spennare: l’avvocato Santelia, un uomo sulla sessantina, ricco e ingenuo, che sembra addirittura trovare consolazione nel perdere. In realtà è il presunto “pollo” a trovarsi di fronte quattro uomini che nella vita hanno giocato col destino e che, in un modo o nell’altro, hanno perso.

Originariamente ambientato negli anni ‘80, il testo è stato trasposto ai giorni nostri, in cui la crisi economica globale si è abbattuta sull’Europa segnando profondamente la società italiana. In risposta a recessione e precariato, il gioco d’azzardo vive una stagione di fulminante ascesa, e – dalle slot che affollano i bar e al boom del poker texano – si moltiplicano i luoghi e le modalità in cui viene praticato.

spettacolo-regalo-natale1

I soldi facili sono la chimera inseguita anche dai nostri protagonisti, in un crescendo di tensione che ci rivela mano dopo mano come, al tavolo verde, questi uomini si stiano giocando ben più di una manciata di fiches.

Cinque attori di grande livello, Gigio Alberti, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase e Fulvio Pepe, si calano in una partita che probabilmente lascerà i loro personaggi tutti sconfitti, a dimostrazione di come alcuni valori fondamentali delle relazioni umane – amicizia, lealtà e consapevolezza di sé –  stiano dolorosamente tramontando dal nostro orizzonte. (Marcello Cotugno)

[…] Un cast d’eccezione e un testo importante fanno di questo spettacolo un piccolo gioiello sicuramente da apprezzare che ci diverte con sottile ironia e ci fa riflettere sull’amicizia e sulla perdita dei valori umani. (Il Teatro a Milano)

Date: venerdì 17 e sabato 18 ore 21.00, domenica 19 ore 16.00

Per maggiori informazioni e prezzi biglietti clicca qui 

segnala il tuo evento gratuitamente +