Hockey su pista

Teamservicecar, dopo la sconfitta in trasferta nella prima di campionato, sabato al debutto casalingo arriva Trissino

Sarà una sfida molto difficile, sulla carta quasi impossibile, poiché i campioni d'Europa sono già partiti con il piede giusto vincendo per 13 a 3 contro il Montecchio Precalcino.

teamservicecar-ardit

Nella prima giornata di campionato, sulla pista di Forte dei Marmi, il Teamservicecar ha incassato un ko per 3-2. Un punteggio che parla di una gara equilibrata, in cui la classe di Ambrosio e la grandezza di un avversario ambizioso, hanno fatto la differenza. L’HRC ha mostrato diverse facce all’interno dello stesso match, dimostrando carattere, abnegazione e anche lampi di qualità. Ha saputo resistere nei momenti di maggior pressione rossoblù, come ad inizio ripresa, fallendo occasioni costruite con la pazienza di conosce il proprio percorso.

Tra i protagonisti positivi troviamo anche Marco Ardit, che come sempre ha lottato fino all’ultima stilla di sudore: “Nel complesso siamo stati protagonisti di una buona gara, – afferma Ardit – ed il punteggio ne è una chiara certificazione. Il Forte in alcuni momenti ci ha messo davvero in difficoltà con la sua grande intensità. In queste situazioni abbiamo dimostrato di saper stare con la testa dentro la partita. Merito anche di Pippo Fongaro, che al debutto ha fatto davvero molto bene”. Il calendario ha regalato al Monza i primi 100 minuti di fuoco, perché dopo il Forte, ad attendere i ragazzi di Colamaria ci sarà il Trissino campione d’Italia e d’Europa. Due test che hanno un peso specifico relativo, primo perché consente di confrontarsi con le due principali candidate al tricolore e testare la tenuta, secondo perché permette di togliersi il pensiero già nella prima parte di campionato e prima dello stop per i mondiali (15 ottobre – 23 novembre).

teamservicecar-ardit2

Perché è chiaro che questa stagione sarà contraddistinta da una doppia preparazione atletica e da un ‘nuovo inizio’ alla settima giornata, in cui i valori psicofisici saranno giocoforza differenti. In ogni caso, sabato sera si potrà affermare “tolto il dente, via il dolore”, anche secondo Ardit “Il Trissino ha già ingranato e rodato gli ingranaggi. Noi abbiamo una sola gara vera nelle gambe, loro hanno già disputato cinque partite, ma se giochiamo come sappiamo possiamo cavarcela bene. Dovremo prestare tantissima attenzione in fase difensiva e sarà un test in cui cercheremo conferme e dovremo fare passi avanti dopo la buona prova di Forte e le belle prestazioni in pre-season. Ovvio, non ci poniamo problemi nel caso in cui non dovessimo fare i punti, perché sicuramente non è contro Forte e Trissino che si deve muovere la classifica. Noi dobbiamo interessarci esclusivamente alla prestazione, contro un avversario molto forte e profondo e che farà dell’intensità a tutta pista un’arma che spesso si è dimostrata letale per i loro avversari”.

commenta