Lavori pubblici

Seveso, concluse le opere di adeguamento degli edifici scolastici

Sono quasi 1.600 gli alunni e le alunne di Seveso per quanto riguarda le scuole statali

studenti generica freeweb
Studenti suo banchi di scuola - Foto d'Archivio

Seveso. All’inizio della scorsa settimana è partito l’anno scolastico 2022/23 anche per gli studenti sevesini. Gli alunni e le alunne iscritti alle sole scuole statali sono 1.598 (l’anno passato furono 1.695, quindi un centinaio in più rispetto ad oggi) mentre sono oltre 1.200 coloro che usufruiscono dei servizi comunali scolastici di mensa, trasporto, pre e post scuola, un numero in linea rispetto a quello di dodici mesi fa.

Intanto proprio in vista dell’anno scolastico appena iniziato, sono state ultimate alcune opere con l’obiettivo di rendere più funzionali gli edifici presenti sul territorio sevesino. Di seguito un elenco degli interventi principali: ultimazione dei lavori della palestra del plesso scolastico in via Adua, in uso alla scuola Collodi, con nuove aule a disposizione della scuola stessa; sostituzione delle pompe dell’impianto fognario di sollevamento acque nell’edificio di via De Gasperi dove ha sede anche la scuola Don Milani; creazione ex novo di un bagno disabili al piano terra della scuola Munari all’Altopiano; per tutta la prima settimana di lezioni si è protratto l’intervento degli addetti comunali per la sistemazione di mobili e arredi nelle varie scuole per consentire di riaprire le mense scolastiche (il servizio è effettivamente partito regolarmente e secondo i programmi lunedì 19), che torneranno a essere utilizzate come in periodo pre-Covid19 senza distanziamenti. In aprile inoltre era stato ultimato un intervento di risanamento dei locali della mensa della scuola Collodi in via Adua deteriorati da infiltrazioni; manutenzione ordinaria dei locali (servizi igienici, strutture, serramenti, etc.).

Per farsi trovare pronti ai nastri di partenza del nuovo anno scolastico sono già stati effettuati interventi per un totale di circa 100mila euro. E ne saranno investiti altri 70mila entro giugno 2023 per completare ulteriori lavori di manutenzione degli edifici scolastici: quelli già in agenda sono un altro bagno disabili e una serie di imbiancature dei locali.

«Nonostante sia sottodimensionato a livello numerico, mi piace sottolineare il gran lavoro svolto nelle ultime settimane dall’Ufficio Lavori Pubblici capace di iniziare e portare a termine tutti quei lavori che erano necessari con l’arrivo degli studenti nelle classi e di impostare anche quelli futuri per migliorare ulteriormente lo stato degli edifici. Lo stesso si può dire per l’Ufficio Scuola sempre pronto e reattivo nella gestione dei vari servizi a partire dalla mensa. Il tutto in stretta collaborazione con le dirigenze scolastiche con le quali oramai la sinergia è costante ed efficace» spiega il Sindaco Alessia Borroni.

“E’ un anno davvero speciale visto che ricomincia dopo due anni davvero difficili dove tutte le componenti scolastiche hanno davvero fatto i miracoli per garantire ai ragazzi e alle ragazze di proseguire nel loro cammino formativo. Se a tutto il personale scolastico va il ringraziamento dell’Amministrazione Comunale non possiamo altresì dimenticare l’impegno dei genitori e, soprattutto, degli alunni. E’ quindi una sorta di “nuovo inizio” dove, nonostante le difficoltà economiche che tutti stiamo attraversando, non mancherà il nostro impegno per cercare di risolvere i tanti problemi che ancora ci sono in particolare sui nostri edifici scolastici” ha detto l’assessore all’Istruzione Luca Varenna.

commenta