Serie a

Calcio Monza, riprendono gli allenamenti: un addio a sorpresa e un’amichevole a porte chiuse

Dopo soli tre mesi si separano le strade di Andrea Ranocchia e del Monza: l’ex Inter rinuncia a due anni di contratto. La squadra riprende gli allenamenti a Monzello: per domenica 25 fissata un’amichevole a porte chiuse con il Ciliverghe.

Monza-Juve

Nella giornata di ieri il Monza ha comunicato con una nota ufficiale la rescissione del contratto che legava Andrea Ranocchia alla società biancorossa.

L’esperto difensore centrale ex Inter era stato il primo acquisto ufficiale nella recente sessione di calciomercato, nonché il primo “movimento” in massima serie per il 1912: l’accordo biennale siglato lo scorso luglio faceva prevedere un suo ruolo di leader dentro e fuori dal campo, tuttavia la sfortuna si è accanita sul trentaquattrenne umbro, che alla prima presenza in campionato – a Napoli –  ha riportato  un gravissimo infortunio a perone e caviglia, per il quale erano stati previsti almeno 4 mesi di stop.

Generico settembre 2022

La decisione di rescindere l’accordo con il Monza è stato un gesto non scontato, visto che l’ex bandiera neroazzurra ha rinunciato ad oltre un anno e mezzo di contratto: “Andrea Ranocchia ha confermato di essere la persona che immaginavo fosse. Un vero signore, una persona perbeneha commentato l’a.d. biancorosso Adriano Galliani intercettato dal Corriere della Sera.

Molto probabile che la portata dell’infortunio ed i tempi di recupero abbiano influito sulla scelta del calciatore: considerando la serietà dell’infortunio e l’età anagrafica, non è escluso un suo ritiro dal calcio giocato. In attesa di conoscere quale sarà il suo futuro, ad Andrea Ranocchia vanno gli auguri di una piena guarigione.

Dal punto di vista strettamente sportivo, il Monza non dovrebbe ricorrere al mercato degli svincolati per puntellare la difesa: le alternative non mancano, anche se non sempre hanno dato garanzie in questo primo scorcio di campionato.

AMICHEVOLE A PORTE CHIUSE

La squadra è tornata a faticare sul verde di Monzello, dopo il giorno di permesso extra concesso da mister Palladino dopo il successo sulla Juventus.

Nel mirino c’è un trittico di partite decisive per le ambizioni salvezza di Pessina e compagni: nei prossimi quindici giorni i biancorossi saranno di scena a Genova (domenica 2 ottobre) contro una Sampdoria ultima in classifica, poi ospiteranno all’ U-Power Stadium lo Spezia (domenica 9 ottobre) ed infine raggiungeranno il “Castellani” di Empoli (sabato 15 ottobre). Per dare continuità alla vittoria contro i bianconeri – e per mantenere un ruolino di marcia in linea con una quota salvezza posta attorno ai 30-35 punti – servono almeno quattro punti, oltre alle conferme sul piano del gioco, dell’agonismo e del “cuore”.

Per mantenere elevati sia la concentrazione che il ritmo di gara, la società ha fissato per questa domenica di sosta del massimo campionato un’amichevole contro il Ciliverghe, squadra militante nel campionato di Eccellenza. La partita si disputerà a porte chiuse a Monzello.

commenta