Ambiente

Villasanta, abbattute le piante nel giardino della scuola Villa per lasciare spazio al container

L'assessore alle Opere Pubbliche  e Ambiente Gabriella Garatti ha annunciato che verrà abbattuto anche l'altro pino più piccolo e i cespugli

scuola villa villasanta albero

Il grande pino nel giardino della scuola elementare Villa di Villasanta è stato abbattuto. Nel corso della mattinata di oggi, lunedì 1 agosto, gli operai che da giorni sono all’opera nel giardino della scuola, hanno provveduto al suo taglio.

Al suo posto rami e pezzi di tronco accatastati accanto al muro che costeggia via Cesare Battisti. La decisione di abbattere il grande albero è stata presa dal Comune per permettere il posizionamento del container da oltre 450mila euro che, nei piani dell’amministrazione guidata dal sindaco Luca Ornago servirà per ospitare le attività dei bambini della scuola Tagliabue.

Oltre al grande pino, l’assessore alle Opere Pubbliche e Ambiente Gabriella Garatti ha annunciato che verrà abbattuto anche l’altro pino più piccolo e i cespugli.

albero tagliato scuola villa villasanta

“Il progetto esecutivo della piattaforma prevede che dall’area dove sorgeva il pino, passi la fognatura. Lo scavo avrebbe danneggiato le radici della pianta rendendola instabile- ha spiegato l’assessore Gabriella Garatti-. Si è quindi deciso, a malincuore, di abbattere la pianta“.

albero tagliato scuola villa villasanta comune

I costi

Il quadro economico dei lavori per posizionamento del container con la costruzione della relativa piattaforma, si aggira intorno a 485mila euro.

Nel dettaglio il Comune ha previsto di pagare 170mila euro per il container e 220mila per la piattaforma in calcestruzzo su cui poggerà la struttura per un totale di 390mila euro. I restanti 95mila euro previsti a quadro economico per l’allestimento interno del container, non sono ancora stati deliberati in attesa della risposta definitiva circa i fondi del PNRR.

leggi anche
albero tagliato scuola villa villasanta
Botta e risposta
Villasanta, alberi abbattuti. Lega: “Indignati dall’atteggiamento dell’amministrazione che si reputa ecologista”
commenta