Spettacoli

Il Duomo di Monza (e non solo) cambia volto grazie al Kernel Festival: giochi di luce e proiezioni

La manifestazione è in programma dal 23 settembre al 2 ottobre in vari luoghi della città di Teodolinda.

duomo monza kernel
Kernel Festival a Monza

Il Duomo di Monza, e non solo, come non lo avete mai visto. Torna l’appuntamento con il “Mapping Show”, lo spettacolo di proiezioni architetturali nell’ambito del KERNEL Festival Monza 2022. La manifestazione è in programma dal 23 settembre al 2 ottobre in vari luoghi della città di Teodolinda.

Il progetto in argomento prevede la realizzazione di un festival dell’arte multimediale costituito da audiovisual 3D mapping, installazioni interattive di laser mapping, installazioni multimediali di luci e progetti sonori. La manifestazione, anche nella nuova riformulazione, interesserà diverse zone di Monza, incluse la Villa Reale (facciata della Villa e spazi di pertinenza del Liceo Artistico della Villa Reale Nanni Valentini), i Boschetti Reali e Piazza Roma.

“Il progetto – che offre l’opportunità di valorizzare il patrimonio architettonico, artistico e culturale della città mediante installazioni luminose e spettacoli, visivi e sonori, in grado di offrire al pubblico una visione inedita delle bellezze naturali e monumentali – rappresenta, grazie alla valorizzazione dei siti dove verrà svolta l’iniziativa, ovvero Villa Reale (sia la facciata principale che i cortili interni del Liceo Artistico Nanni Valentini), i Boschetti Reali e Piazza Roma, un’importante opportunità di attrattività e di visibilità internazionale per la città, anche in virtù del circuito internazionale “ILO – International Light Festival Organization” in cui rientra l’evento che, pertanto, produrrà i suoi effetti positivi non solo in occasione dell’evento ma anche successivamente” si legge nel documento licenziato dalla Giunta monzese.

Il festival “Kernel Monza /022” rientra nell’ILO – International Light, Festival Organization, fondazione che raccoglie i più importanti light festival a livello mondiale; prevede la creazione di cortometraggi audiovisual 3D realizzati da artisti visivi nazionali e internazionali; momenti didattici per scuole secondarie di secondo grado, materne e primarie, attraverso laboratori didattici volte allo sviluppo di nuove abilità artistiche e costituisce un importante volano di promozione culturale.

commenta