Politica

Seveso, politiche poetiche: un successo la festa in piazza

Canti, balli e divertimento per i tanti cittadini coinvolti dall’iniziativa di Seveso Futura. All’evento hanno partecipato anche i candidati delle scorse elezioni amministrative di Monza, Lissone, Cesano Maderno e Lentate sul Seveso

Politiche poetiche
Seveso Futura

Seveso. “Che straordinaria occasione di incontro! Che bella festa! Siamo riusciti a portare in piazza moltissime persone, a coinvolgere i bambini e le loro famiglie: piazza Confalonieri per una sera ha rappresentato il palco sul quale la comunità si è resa protagonista. Siamo stati bene e ci siamo divertiti!”. È il primo commento degli organizzatori.

Street food, laboratorio creativo, quizzone a premi, letture, canti e balli, non mancava niente sabato 2 luglio dalle 18 alle 23 a “Politiche poetiche: Seveso in festa”, l’iniziativa organizzata dall’associazione politica Seveso Futura.

Politiche poetiche

La festa è stata introdotta da Giorgio Garofalo, consigliere comunale di Seveso Futura, che ha spiegato il senso dell’iniziativa: “Abbiamo organizzato questo appuntamento per dire ai cittadini di Seveso ‘incontriamoci, stiamo insieme, aiutiamoci: perché uniti siamo più forti’. Negli ultimi anni stiamo registrando una preoccupante ‘fuga dalla cittadinanza’, una sorta di autoisolamento dovuto alle difficoltà economiche e sociali che porta le persone a non avere fiducia nelle istituzioni, di cui l’astensionismo è solo la punta dell’iceberg. Pandemia, conflitto in Ucraina, aumento dei prezzi, cambiamenti climatici – ha aggiunto Garofalo – sono sempre maggiori gli elementi di instabilità che minacciano il benessere delle persone. I dati ci dicono che sempre più famiglie sono a rischio povertà: abbiamo bisogno di rafforzare i legami sociali, di rendere la nostra comunità più forte. E crediamo si possa fare anche con una festa, qui in piazza, giocando e divertendoci insieme, cantando, ballando, mangiando insieme. Dicendo alla nostra città: ‘ti vogliamo bene e ci prenderemo cura di te!’. Viva Seveso Futura, viva la nostra città!”

Politiche poetiche

Grande successo per il laboratorio creativo dedicato ai bambini: con l’ausilio dell’arte-terapeuta Eugenia Pecchioli, i piccoli cittadini hanno realizzato delle lanterne decorate con le foglie raccolte nei maggiori parchi cittadini.

Ha destato molta curiosità anche La rete delle idee, un’installazione realizzata con del filo di cotone sulla quale i cittadini hanno potuto appendere alcuni pensieri legati alla città.

La festa è continuata con gli interventi di alcuni candidati alle scorse elezioni amministrative nei comuni di Monza, Lissone, Cesano Maderno e Lentate sul Seveso. La finestra politica dedicata al tema della partecipazione ha avuto come ospiti d’eccezione Giulia Gherardi e Francesco Racioppi di LabMonza, Luca De Vincentis di Vivi Lissone, Gabriele Vergani di Passione Civica e Giada Nardozza di Cittadini per Lentate.

Successivamente, spazio al gioco con il Quizzone: dieci domande su aneddoti e curiosità legate alla città che hanno coinvolto molti cittadini.

Infine, prima del concerto l’ispirazione poetica, il cuore dell’iniziativa: Matteo Villa, poeta sociale, ha letto alcune delle sue poesie su temi come il lavoro, la marginalità, l’amore e la speranza.

Politiche poetiche

“Possiamo dire che la festa è molto riuscita: siamo riusciti a creare un momento di svago per molte famiglie senza dimenticarci dei temi che ci stanno a cuore: le questioni sociali, la partecipazione e la cultura”, hanno commentato i volontari di Seveso Futura.

commenta