Riqualificazione

Museo Gilera ad Arcore: ecco il primo “sì” di Regione Lombardia

Nell'ex Falck anche un polo di formazione meccanica

arcore sopralluogo falck
Sopralluogo nell'hangar dell'ex Falck

Regione Lombardia ha detto il suo primo “sì” al progetto della giunta di Arcore per il Museo della Gilera nell’ex area Falck. La scorsa settimana il sindaco Maurizio Bono, l’assessore all’Urbanistica Lorenzo Belotti e i funzionari del settore hanno incontrato i tecnici regionali per iniziare a parlare del maxi-progetto HangAr-Core. Il Comune lo aveva formulato con il Politecnico di Milano e presentato in aprile in un bando regionale chiedendo 2 milioni di euro di contributo e impegnandosi a mettercene altrettanti. Cifre importanti giustificate anche dalla necessità di ristrutturare la location: l’hangar di archeologia industriale.

IL PROGETTO

Nel grande edificio dovrebbero trovare sede anche una scuola di formazione professionale in stretta relazione con le aziende del territorio, uno spazio espositivo e un bistrot. La BorgWarner e la Tenaris, imprese locali con sede vicino alla ex Falck, hanno già firmato una lettera di intenti dicendosi interessate al progetto dell’Academy aziendale in collaborazione con il Comune e Afol Mb. Obiettivo: contribuire a formare figure specializzate in linea con i bisogni delle aziende metalmeccaniche di oggi. I percorsi di studio teorici della scuola potrebbero proseguire con laboratori e tirocini ad hoc presso le aziende vicine per sfociare poi in assunzioni. Un meccanismo virtuoso che adegua la formazione alla domanda del mondo del lavoro e che in qualche modo mantiene la vocazione produttiva delle ex acciaierie Falck. Nell’area infatti, finora hanno preso forma per lo più palazzine residenziali e edifici adibiti a servizi. A completare il filone accademico potrebbe essere anche un percorso dedicato ai mezzi degli atleti in carrozzina. Si tratta di prodotti ad alto livello tecnologico per i quali la manutenzione richiede competenze molto specifiche. Su questo punto sindaco e assessori hanno già incontrato il team degli Sharks Monza (hokey in carrozzina) al quale è legato anche l’atleta arcorese Mattia Muratore. L’ultimo confronto si è tenuto di recente con una cena presso il ristorante Sant’Eustorgio di Arcore.
Perché il sogno si realizzi tuttavia occorre ancora un “sì” definitivo di Regione Lombardia che per il momento ha espresso il suo interesse sul progetto. L’appuntamento è per il mese di ottobre, quando le parti torneranno a sedersi a un tavolo.

commenta