Cronaca

Evade dagli arresti domiciliari per la movida di Vimercate

È evaso dai domiciliari per godersi la movida notturna del weekend ma è stato scoperto dai carabinieri che lo hanno arrestato. 

movida controlli vimercate

È evaso dai domiciliari per godersi la movida notturna del weekend ma è stato scoperto dai carabinieri che lo hanno arrestato. Protagonista un 25enne residente a Cornate, che il 25 ottobre 2021, al ritorno dal paese di origine, era stato arrestato dalla polizia di frontiera di Orio al Serio per una serie di reati contro il patrimonio sul territorio nazionale. Il giovane, alle ore 21, era a bordo della sua auto quando è stato fermato dai Carabinieri di Vimercate mentre si dirigeva verso i luoghi della movida. Dal controllo dei militari è emerso che a quell’ora doveva essere agli arresti domiciliari. Il permesso di assentarsi dal luogo di detenzione era dalle ore 07:00 alle ore 18:30 dunque, al termine formalità di rito, è stato riaccompagnato presso la sua dimora e dovrà rispondere dell’accusa di evasione.

Ma i controlli dei Carabinieri di Vimercate, unitamente agli agenti della Polizia Locale, sono proseguiti per tutta la notte atti a contrastare i fenomeni di malamovida cittadina. Il bilancio è di un denunciato, un segnalato e una patente ritirata per guida in stato di ebrezza. I pattugliamenti si sono concentrati nell’area di Largo Europa, piazza Marconi e vie limitrofe, via Milano, verificando il rispetto degli orari di esercizio, il volume musica, e la vendita di alcolici ai minori. Sono state identificate 120 persone, controllati 50 veicoli e 5 esercizi commerciali.

Deferito in stato di libertà, per il reato di reingresso illegale nel territorio nazionale, un 33enne di origini rumene; segnalato un 17enne alla Prefettura di Monza e della Brianza, per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.
15 automobilisti sono stati sottoposti ad alcol test, risultando solo uno con un tasso alcolemico superiore a 0,5 ma non a 0,8 g/l, a carico del quale è stata contestata la guida in stato di ebbrezza. Per lui il ritiro della patente di guida per la successiva sospensione;
sequestrata un’autovettura per mancanza della copertura assicurativa.
A carico degli esercizi non sono emerse irregolarità.

commenta