Cronaca

Tragedia a Cornate, 36enne muore dopo un tuffo nell’Adda

Tragedia ieri pomeriggio nelle acque dell’Adda. Un 36enne, residente a Brugherio, si era tuffato per rinfrescarsi quando, d’improvviso, si è sentito male. I

sommozzatori
- Foto d'Archivio

Tragedia ieri pomeriggio nelle acque dell’Adda. Un 36enne, residente a Brugherio, si era tuffato per rinfrescarsi quando, d’improvviso, si è sentito male. Immediatamente i presenti hanno dato l’allarme. La chiamata al 118 è giunta poco prima delle ore 13. Purtroppo le sue condizioni erano disperate. Il personale ha iniziato le manovre di rianimazione sul posto, senza sosta fino al trasportato all’ospedale di Vimercate in codice rosso. Giunto al nosocomio brianzolo i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. 

Su quanto accaduto ora indagano i carabinieri. Presenti anche i Vigili del Fuoco di Monza. Quello di ieri mattina è stato il secondo intervento in meno di 24 ore. Attimi di apprensione si sono vissuti anche sabato pomeriggio sempre a Cornate d’Adda. Complice il caldo di questi giorni, un ragazzo di 20 anni si è tuffato nel fiume quando, all’improvviso, è stato colto da un malore nel tratto all’altezza di via Alzaia. Tragedia sfiorata: ha rischiato di essere risucchiato da un mulinello. Il giovane fortunatamente non versa in pericolo di vita.

commenta