Emergenza caldo

Black out a Seregno, sindaco Rossi: “Guasto elettrico partito da via Macallè, tecnici al lavoro”

Da Santa Valeria al Consonno mezza città al buio. Allarme per il funzionamento dei semafori

Degrado Piazza Fari a Seregno
Piazza Fari nel quartiere Ceredo

Seregno. “Siamo senza luce”. Sono da poco passate le 15.30 quando sui social parte il tam tam di segnalazioni per il black out che sta interessando vari quartieri della città. Da Santa Valeria a Sant’Ambrogio, da San Rocco al centro storico la situazione è la stessa: case prive di elettricità e preoccupazione soprattutto per la viabilità. “I semafori all’incrocio tra via Carlini e Santa Valeria non funzionano”, segnala la signora Eva Caputo nel gruppo “sei di Seregno se..”.

Nell’ennesimo pomeriggio di caldo torrido, oggi la colonnina di mercurio ha toccato ancora una volta i 36 gradi mentre la protezione civile ha diramato un’allerta temporali per le prossime ore, il guasto elettrico sembra essere partito dalla cabina dell’alta tensione in via Macallè, nel quadrante sud della città. “Pochi minuti dopo l’inizio del black out sono intervenuti i tecnici RetiPiù, che stanno proseguendo il lavoro. – ha detto il sindaco di Seregno, Alberto Rossi. – In diverse zone della città l’elettricità è tornata dopo un quarto d’ora, in altre zone è appena tornata, ne rimangono ancora alcune scoperte”.

QUARTIERI SENZA ELETTRICITA’

Dopo circa 40 minuti, la corrente è ritornata progressivamente come nei quartieri Consonno e Ceredo ma ancora pochi minuti fa diversi utenti segnalavano disagi in corso al Lazzaretto e al San Giuseppe. Da accertare le cause del guasto elettrico, anche se non è da escludere che a provocare il black out siano state le alte temperature che si registrano ormai senza sosta da settimane.

commenta