Lutto

Villasanta. Addio all’amato batterista solitario del Parco di Monza

Aveva 53 anni e da tempo lottava contro una malattia.

batterista-parco-di-monza
Frank Di Carlo

Villasanta. Solo poche settimana fa, a chi sui social gli chiedeva “come stai?” Francesco Di Carlo, per tutti Frank, rispondeva: “ho visto tempi migliori purtroppo. Ma mi dicono che non devo mollare! E io non mollo, lotto, e tiro avanti tutta”. E ha lottato tanto contro una malattia che alla fine, purtroppo, ha avuto la meglio. Villasanta dice addio all’amato batterista solitario che suonava nel Parco di Monza.  Aveva 53 anni.

MBNews lo aveva incontrato e intervistato a gennaio 2020, così si era raccontato alla nostra giornalista: “Sono stato un cantautore fino al 2005 quando per un’operazione alla gola per qualche tempo ho perso l’uso della voce e mi sono allontanato dal mondo della musica Nel 2012 invece ho conosciuto quello che sarebbe poi diventato il mio maestro di batteria, Paolo Pellegatti. Grazie a lui ho ripreso a suonare e ora faccio parte di diverse band della zona. Ho deciso anche di non rinchiudermi in uno studio o in casa a suonare la batteria ma di allenarmi all’aria a aperta“.

batterista-parco-di-carlo

Da qui la decisione di modificare una batteria facendola diventare trasportabile grazie a un carrello attaccato a una bicicletta elettrica.

Così è iniziata la sua vita come batterista solitario perché nella bella stagione, Frank Di Carlo, si posizionava al Parco di Monza e iniziava a suonare.

La vita però gli ha messo di fronte anche un enorme ostacolo, quello di una malattia contro la quale il 53enne ha cercato di combattere fino alla fine. Una battaglia che però non è riuscito a superare. Tanti i messaggi di cordoglio sulla sua pagina facebook.

leggi anche
batterista-parco-di-monza
Cultura
Villasanta, la storia del batterista solitario che suona nel Parco
commenta